SICILIA TV NOTIZIARIO
Edizione del 27-07-2019
Direttore Responsabile: Calogero Sorce

Il Genio Civile di Agrigento alla riscoperta degli ipogei che attraversano il sottosuolo della Città dei Templi. Ritrovato un ipogeo sotto via Atenea, il salotto buono della città, che si pensa sia stato utilizzato come rifugio antiaereo durante la seconda guerra mondiale.

L’obiettivo è quello di ridare vita agli ipogei, cunicoli che attraversano il sottosuolo di Agrigento, per renderli fruibili e ampliare l’interesse turistico della Città dei Templi. Questo l’obiettivo del tavolo tecnico riunitosi ieri al Genio Civile di Agrigento, istituito per lo studio, la messa in sicurezza e la valorizzazione della rete ipogeica che si dirama sotto la città.

Di particolare interesse è un ipogeo rinvenuto sotto via Atenea, di fronte alla chiesa di San Giuseppe. Le immagini catturate dalla telecamera – spiega il Genio Civile di Agrigento – fanno pensare che l’ipogeo ispezionato sia stato molto probabilmente utilizzato come rifugio antiaereo durante la seconda guerra mondiale. Il sito – aggiungono – una volta effettuati gli interventi manutentivi, potrebbe prestarsi a una fruizione turistica.

Nei prossimi giorni, sarà valutata l’ipotesi di sottoscrivere una convenzione tra la Regione Siciliana e il Comune di Agrigento affinché possano essere capitalizzate al meglio le risorse economiche in capo al Comune sul tema degli ipogei. Si tratta di finanziamenti del Ministero dell’Ambiente.


A quasi un anno dalla scomparsa della favarese Gessica Lattuca, la Procura di Agrigento, che aveva aperto un fascicolo d’inchiesta sul caso, ha disposto dei nuovi interrogatori. Saranno risentiti, con molta probabilità, parenti della giovane mamma di cui si sono perse le tracce dall’agosto dell’anno scorso. Il pm Paola Vetro vorrà sentire anche alcuni amici della donna. Si vuole trovare un punto di svolta su questo giallo. Un anno è quasi passato e nulla purtroppo è emerso.

Più passa il tempo, più per gli inquirenti sembra lontana l’ipotesi che Gessica sia viva.

Ricordiamo che l’unico indagato sulla vicenda risulta al momento essere l’ex compagno della donna, Filippo Russotto, padre di tre dei quattro figli della donna.


Droga nascosta nel controsoffitto di casa. Controlli dei Carabinieri, questa mattina, a Raffadali. Arrestato un 25enne.

Controlli antidroga dei Carabinieri questa mattina a Raffadali. Ricerche approfondite soprattutto in una abitazione, grazie anche all’ausilio dell’unità cinofila della Guardia di Finanza. Ritrovati due panetti di hashish nascosti nel controsoffitto.

I militari dell’Arma sono entrati all’interno di alcune abitazioni sospette dopo avere effettuato alcune perquisizioni. In una delle case controllate, i cani antidroga, Eschilo e Tasco, due giovani esemplari di pastore tedesco, avrebbero fin da subito iniziato a fiutare qualcosa. Nonostante non si riuscisse a trovare la droga, dal Comando Provinciale dell’Arma assicurano che durante il controllo sarebbe saltato fuori un coltellino ancora sporco di hashish, probabilmente utilizzato per tagliare la droga in dosi, poi una pellicola e infine un bilancino di precisione per la pesatura.

A un tratto uno dei due cani impiegati nella perquisizione sarebbe balzato sul tavolo da pranzo, iniziando a saltare e abbaiare. Un carabiniere sarebbe allora salito su una scala e rimosso dei pannelli che delimitavano il controsoffitto. All’interno – ricostruisce il Comando Provinciale – era stato ricavato un nascondiglio dove erano custoditi due panetti di hashish. Sono stati sequestrati duecento grammi di sostanza stupefacente in totale, in parte già tagliati e confezionati in dosi.

Un 25enne agrigentino, utilizzatore dell’appartamento, è stato arrestato e posto ai domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Agrigento, di fronte alla quale dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Intanto la droga, che ceduta al dettaglio si stima avrebbe potuto fruttare circa mille euro, verrà portata in laboratorio per le valutazioni qualitative, volte anche a stabilire il numero di dosi ricavabili.


Controlli senza scampo nelle strutture ricettive del territorio di Agrigento da parte dei poliziotti della Questura. Giovedì scorso sono state rintracciate in un B&B della periferia della città dei Templi 4 persone con numerosi pregiudizi di polizia contro il patrimonio.

Temendo eventuali atti delittuosi e non avendo titolo a permanere nel territorio di Agrigento, i quattro sono stati colpiti da Foglio Via Obbligatorio emesso dal Questore, con divieto di ritorno nel territorio cittadino per 3 anni. Si tratta di cittadini romeni dai 34 ai 21 anni.

Inoltre i poliziotti hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria i titolari di 10 strutture che hanno omesso di comunicare all’Autorità di Pubblica Sicurezza i nominativi delle persone alloggiate.


Pericolosi pezzi di ferro e di legno nascosti a pochi centimetri sotto la superficie dell’acqua a San Leone. A parlarne è MareAmico.

Aste e pezzi in legno e in ferro, anche dalle punte acuminate, nascosti a pochi centimetri sotto la superficie dell’acqua. A lanciare l’allarme e a fornire le immagini è l’associazione ambientalista MareAmico, che torna a parlare di quella che potrebbe rivelarsi una trappola per chi si immerge tra le acque marine proprio in quel punto della spiaggia di Agrigento.

“A San Leone – scrivono dall’associazione – si può rischiare la vita nel fare un semplice bagno in mare. Lungo il viale Delle Dune c’è un tratto di mare pieno zeppo di ferri e legni che dal fondo arrivano quasi fin a pelo d’acqua”.

Si tratta – spiega Claudio Lombardo, responsabile di MareAmico – dei resti di un chiosco in spiaggia, smontato molto approssimativamente. In più questo tratto di mare, benché sulla carta risulti vietato alla balneazione, sarebbe molto frequentato da sportivi che praticano surf, windsurf e kitesurf.

MareAmico segnala anche come, quando il mare s’ingrossa e l’acqua diventa torbida, i pezzi di ferro e legno diventano praticamente invisibili alla vista. “Purtroppo nessuno fa nulla – conclude la nota – nonostante sia evidente il pericolo che corrono i bagnanti ogni giorno”.


A breve si avvieranno i cantieri sull’autostrada Ragusa-Catania, la cosiddetta “Ragusana”, opera attesa dai siciliani da diversi decenni. A darne comunicazione è il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, che parla dell’ottimo risultato raggiunto grazie all’accordo tra il concessionario uscente, Sarc, e Anas.

L’intesa sottoscritta –si legge in una nota del MIT- prevede che Anas subentri al concessionario uscente, ne acquisti il progetto, con una valutazione effettuata da un collegio indipendente di tecnici, e diventi così il “soggetto attuatore” per l’intervento. Cambia anche il modello di concessione: quello adottato in precedenza avrebbe portato al pagamento di un pedaggio, stimato in circa 15 euro per la tratta. Il nuovo schema di concessione, oltre a garantire una velocizzazione del cantiere, porterà all’azzeramento dei pedaggi per tutti i cittadini.”.


Si chiama “Diana” lo sportello antiviolenza inaugurato in questi giorni presso la stanza 551 del Tribunale di Agrigento. Le donne vittime di violenza, dunque, potranno rivolgersi a “Diana” per far attivare le procedure previste dalla legge.

Questa nuova realtà, nata da un protocollo d’intesa tra la Procura di Agrigento e l’associazione “Diritti umani contro tutte le violenze” di Trapani, servirà a dare un forte contributo nel campo della prevenzione e ad assicurare ai soggetti che subiscono violenza un sostegno mirato a fargli recuperare la propria autonomia e dignità.

Lo sportello antiviolenza agrigentino è il 38esimo attivo in Sicilia.

Ci sono delle interviste fatte in occasione dell’inaugurazione.

Nel Tg del 27 luglio 2019 le interviste.


Come ogni anno, tornano a Favara i festeggiamenti in onore di San Calogero. Il cartellone degli eventi in programma partirà lunedì, 29 luglio, per concludersi poi la domenica successiva con la tradizionale processione che accompagnerà la statua del santo tra le vie della città. In piazza Cavour, infine, spettacolo con i fuochi pirotecnici.

Il comitato San Calogero ha organizzato una serie di iniziative per ogni giorno della settimana. In tal modo i partecipanti avranno l’occasione di vivere momenti religiosi accompagnati a iniziative comunitarie, musicali e artistiche.

In questi giorni si sono svolti i preparativi per organizzare il ricco cartellone religioso. Quest’anno il comitato e la parrocchia San Calogero con la festa vogliono rivolgere un pensiero al poeta popolare Salvatore Sciortino, storico componente del comitato, recentemente scomparso. Per i dettagli ci sono delle interviste.

Nel Tg del 27 luglio 2019 le interviste.


Si è formata ad Agrigento la sezione AIGA, Associazione Italiana Giovani Avvocati. Eletto presidente l’avv. Salvatore Broccio. Eletti poi anche il vicepresidente, l’avv. Domenico Minella, il segretario, l’avv. Irene Eballi, e il tesoriere, l’avv. Alessandro Sammartino.

Il neo eletto presidente ringrazia sentitamente gli iscritti per il conferimento della carica, rilevando che lo aspetta un mandato impegnativo, diretto a ottenere una migliore tutela dei diritti della classe forense, anche attraverso la diffusione dei quei valori reali e morali che da sempre hanno caratterizzato la nobile professione forense, sia nell’ambito istituzionale che sociale.


Christian James è un nuovo giocatore della Fortitudo Agrigento. Il 23enne proviene dall’università di Oklahoma.

James è alto 193 centimetri ed è un giocatore di grande fisicità. L’esterno americano, nell’ultimo anno da senior, ha registrato una media di 15.6 punti e 6.2 rimbalzi a partita. Nato a Houston, sarà a disposizione di coach Cagnardi. Con l’arrivo di Christian James si chiude il mercato degli americani della Fortitudo Agrigento.


Vi comunichiamo che la redazione di Sicilia TV Notiziario, come di consueto nel periodo estivo, si ferma con l’informazione quotidiana. Riprenderemo nel mese di settembre con nuove rubriche e programmi televisivi.

Ad ogni modo saremo sempre pronti a informavi, anche e soprattutto sul nostro giornale web siciliatv.org, nel caso di notizie di interesse collettivo e di particolare rilievo.


Fine di questa edizione di SICILIA TV NOTIZIARIO
Leggi un altro TG TESTO
Vedi un TG VIDEO
Pubblicita'
Home Page
Le edizioni del Notiziario sono curate dalla redazione giornalistica di Sicilia TV Notiziario