Diplomi rilasciati illecitamente. La Procura ne sequestra 22, operazione “Diplomat”STIMA TEMPO DI LETTURA: 1 min



La Procura di Agrigento ha disposto il sequestro preventivo d’urgenza di 22 diplomi di maturità ritenuti irregolarmente conseguiti nell’anno scolastico 2014/2015 da altrettanti studenti. Sequestrate anche ingenti somme di denaro.

Si chiama “Diplomat” l’operazione scaturita da una inchiesta svolta dalle Fiamme Gialle di Ragusa. Inizialmente a occuparsene è stata appunto la Procura ragusana, ma il fascicolo è stato successivamente trasferito ad Agrigento per competenza territoriale.Immagine correlata

Sarebbe stato sgominato un presunto sodalizio criminale dedito alla commissione di reati contro la pubblica amministrazione e la fede pubblica. Gli inquirenti sospettano come tale “organizzazione” abbia rilasciato indebitamente diplomi di scuola media superiore. La vicenda vedrebbe complice personale scolastico che va dalla segreteria agli insegnanti e anche al preside.

Gli investigatori avrebbero controllato le attività di un centro d’istruzione, non riconosciuto dalle autorità scolastiche, con base logistica a Ispica, nel ragusano. Tale centro avrebbe allacciato saldi rapporti con scuole paritarie delle province di Agrigento – Licata e Canicattì nello specifico – e Catania.

I particolari dell’operazione, denominata appunto “Diplomat”, saranno resi noti domani, alle ore 10.00, alla Procura di Agrigento.

Condividi articolo

Commenta articolo