Differenziata a Favara. Una cittadina: “Presa in giro dalla raccolta”STIMA TEMPO DI LETTURA: 1 min



“Mi sono sentita presa in giro per quanto riguarda la raccolta differenziata a Favara. Stamattina gli operatori ecologici hanno raccolto nello stesso camion secco residuo e vetro”.

A parlare è la signora Carmela Virgone che ci ha inviato un messaggio lamentando appunto il lavoro svolto dagli operatori. Stesso messaggio, ci dice la signora, lo ha inoltrato all’assessore comunale Giuseppe Bennica.

“Io mi ritengo una cittadina che fa le cose per bene. Tanto è vero –ci scrive- che ieri mattina sono uscita di casa per andare ad acquistare i mastelli per la differenziata. Stamattina il ritiro di secco residuo e vetro nello stesso camion. Allora mi chiedo –scrive ancora la signora Virgone-, a noi cittadini viene chiesto il sacchetto biodegradabile, il secco residuo una volta a settimana, comprare i mastelli… e poi chi ritira la spazzatura mischia tutto insieme? Non credo sia corretto –conclude- per chi ha speso 20 euro per i mastelli e si premura a separare la spazzatura”.

L’assessore Bennica –secondo quanto riferitoci dalla signora- avrebbe risposto al suo messaggio dicendo di aver saputo che in qualche zona si è verificato questo problema. Alcuni operatori, onde evitare di passare due volte dalla stessa strada, prima per il secco residuo e poi per il vetro,  hanno raccolto un’unica volta.

In questo modo si diminuisce il risparmio della giornata. L’assessore Bennica si sarebbe anche scusato per il disservizio.

Condividi articolo

Commenta articolo