• 1300×175 CONDRES OS sistema operativo scarnà
  • 1300×175 x la tua pubblicita su siciliatv.org




Porto Empedocle, “picchiò e violentò l’ex moglie”: condannato consigliere comunaleSTIMA TEMPO DI LETTURA: 1 min



Dovrà scontare 4 anni di reclusione e risarcire la ex moglie. Per lui anche l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni.
Parliamo di un consigliere comunale di Porto Empedocle che è stato condannato dai giudici della terza sezione della Corte di appello di Palermo, presieduta da Antonio Napoli, per aver violentato e maltrattato l’ex moglie.
I giudici hanno confermato la condanna inflitta in primo grado dal giudice dell’udienza preliminare di Agrigento, Alfonso Malato.
I due episodi di violenza sessuale si sarebbero verificati fra il gennaio e il marzo del 2014. Fra l’aprile e il settembre dello stesso anno, invece, la donna sarebbe stata maltrattata con continue vessazioni psicologiche e aggressioni fisiche che non sarebbero cessate neppure dopo la separazione di fatto.

Condividi articolo

Commenta articolo