• BARRA 1300X140 – YOUTUBE SICILIA TV
  • 1300×175 CONDRES OS sistema operativo scarnà




Ponte Petrusa: demolita la vecchia struttura, verso la ricostruzione del viadottoSTIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

Servizio

Continuano i lavori per la realizzazione della nuova struttura del viadotto Petrusa, il ponte sovrastante la statale 640 che fa da collegamento tra Favara e Agrigento. Il primo passo per la sua ricostruzione consiste nello smantellare la vecchia struttura: ieri l’inizio dei lavori di demolizione.

Sono iniziati ieri i lavori di demolizione del ponte Petrusa, il viadotto sovrastante la strada statale 640, la Agrigento-Caltanissetta, che collega la città di Favara con il capoluogo agrigentino.

Operai e mezzi hanno smantellato ciò che restava della vecchia struttura. Dalla tarda mattinata di venerdì 8 marzo, i lavori sono continuati anche durante le ore notturne e stamattina erano ancora in corso. I mezzi, per abbattere il ponte, hanno letteralmente strappato via a pezzi il calcestruzzo e le reti di ferro interne alla struttura del viadotto.

A dirigere i lavori è l’ing. Massimo Privitera, mentre il geom. Rosario Pullara è il direttore operativo. Terminata la demolizione, si procede con la rimozione dei detriti. Inizieranno poi gli interventi per realizzare le palificazioni e per le fondazioni delle nuove pile, si cambierà il corso del sottostante fiume creando un nuovo letto e delle sponde con dei gabbioni drenanti. Si rifaranno le spalle con altrettante palificazioni (le spalle di un ponte sono le strutture che danno sostegno all’impalcato alle sue estremità e che costituiscono l’elemento di transizione tra il ponte e i tratti di strada adiacenti). Il prossimo passo dei lavori sarà alzare i piloni per poi varare gli impalcati su spalle e piloni.

Il nuovo viadotto Petrusa sarà un “sorvegliato speciale”: nei pali di fondazione, nelle pile e negli impalcati, verranno  infatti inseriti nei calcestruzzi dei sensori che monitoreranno eventuali movimenti della struttura nel corso della sua vita.

La parziale demolizione del ponte che percorre la statale 122 “agrigentina” e la sua chiusura alla circolazione risalgono ai primi mesi del 2017. La durata dei lavori dovrebbe essere di 300 giorni. Si stima quindi che la realizzazione del nuovo viadotto sovrastante la statale 640 dovrà essere ultimata entro la fine del 2019.

Per il ponte Petrusa l’Anas aveva previsto un investimento di oltre 2 milioni e 700 mila euro. L’appalto è stato aggiudicato mediante il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Nel luglio scorso il termine ultimo per presentare le offerte. Lo scorso 16 gennaio poi, a Palermo, la firma del verbale di consegna dei lavori al raggruppamento di imprese aggiudicatario dell’appalto. Adesso gli interventi per la ricostruzione del ponte.

La chiusura del viadotto ha causato tanti disagi a pendolari, studenti e abitanti della zona, costretti a percorrere altre vie per giungere da e verso Agrigento e Favara. Alternative viarie che, oltre ad avere tempi di percorrenza più lunghi, spesso versano in condizioni precarie e non adatte a una serena circolazione stradale.

Condividi articolo

Commenta articolo



error: Contenuto protetto