www.siciliatv.org

Titolo: Personale ATA, III Fascia. Tutto si rinvia al 2018
Data: 06/12/2017
Inserita alle ore: 00.00.01
Questa news è stata letta: 892 volte
News inserita da: Salvatore Sorce
Fonte: www.siciliatv.org




Parliamo di scuola e nello specifico di personale ATA, III Fascia. Si è in attesa infatti, per coloro i quali hanno presentato le domande, dell'uscita del modello D3 per scegliere le altre 29 scuole. Ma il tutto sembra essere rinviato al 2018. Vediamo il perché in questo servizio.

.:: LA COPERTINA DI STV NOTIZIARIO ::.

News: La pubblicazione delle graduatorie del personale ATA sono state rinviate di un anno.

Per i tantissimi interessati alle sorti del personale non docente nelle scuole (bidelli, amministrativi e tecnici) arrivano novità non proprio positive per tutti.

Come si saprà, la domanda cartacea da presentare alle scuole, idea nata per permettere a tutti di partecipare anche senza conoscenze informatiche, in realtà ha mandato in tilt il lavoro delle segreterie scolastiche.

Le domande pervenute nelle varie sedi scolastiche sono state circa 1milione e 800mila. Quantitativo impressionante che ha ingolfato il lavoro delle segreterie che non sono riuscite a caricarle tutte sul SIDI, il sistema informatico del Ministero. Per questo motivo i candidati non hanno ancora trovato su Istanze on Line il modello D3 per scegliere le altre 29 scuole e iscriversi nelle graduatorie.

Con questi ritmi e calcolando che ormai l'anno scolastico è già iniziato da qualche mese, il Ministero dell'Istruzione ha pensato, e condiviso con i sindacati in un incontro di qualche giorno fa, che era meglio rinviare le graduatorie ATA all'anno scolastico 2018/2019.

Cosa succede ora?
I candidati che hanno presentato la domanda presso un istituto scolastico entro il 30 ottobre dovranno continuare ad aspettare l'uscita del modello D3 per scegliere le altre 29 scuole, ma a questo punto l'uscita di questo modello online è prevista per inizi 2018, cioè quando le segreterie scolastiche avranno finito di caricare tutte le domande pervenute.
Di conseguenza, le nuove graduatorie saranno valide a partire dal prossimo anno scolastico 2017/18 e copriranno un triennio: 2018/19, 2019/20, 2020/21.

Qui la buona notizia per chi ha iniziato a lavorare con contratto fino all'avente diritto. Visto che le graduatorie saranno diffuse nel 2018, chi sta già lavorando con nomina fino all'avente diritto, visto che questo non arriverà per l'anno scolastico corrente, riceverà la trasformazione dell'attuale contratto che diventerà annuale, fino al 30 giugno o 31 agosto, a seconda la natura del posto.



In breve le news del 11/12/2017

La compagnia teatrale favarese ''Arcobaleno'' ospite alla Camera dei Deputati
Il video

Ravanusa, in fiamme auto di un disoccupato. Si indaga

Rogo a Castrofilippo, a bruciare due autovetture di una casalinga

Arrestato 20enne per resistenza a pubblico ufficiale e minacce

Agrigento. ''Topi d'appartamento'' in azione in via Dante, svaligiato un appartamento al quinto piano

''Non fu responsabile della morte del paziente'', assolto il medico favarese Giuseppe Vitello

Agrigento. Centri di stoccaggio della raccolta differenziata, MareAmico: ''Una scelta dissennata''
Il video

Aragona, domani e dopodomani sciopero degli operatori ecologici

Emergenza amianto, rischi per la salute e soluzioni. Seminario all'Ordine degli Architetti di Agrigento

Sacchetti frutta e verdura a pagamento; la rivoluzione dal 1° gennaio 2018. Ecco cosa cambierà
Il video

Domani l'inaugurazione della mostra ''Agrigento: Nuove Ipotesi''

Parroco chiede ai fedeli di portare il cellulare in Chiesa, li vuole benedire

Calcio. Pro Favara - Monreale 2-1, a firmare un gol il nuovo arrivato Gerlando Contino

Sport. Pallamano Girgenti torna a vincere

News a cura della testata giornalistica "SICILIA TV NOTIZIARIO",
registrata al Tribunale di Agrigento da TELE VIDEO SICILIA FAVARA Soc. Coop.
Iscrizione n.185 del 20 ottobre 1990
Direttore di testata: Calogero Sorce

La redazione resta a disposizione di chiunque voglia aggiungere informazioni o esercitare il proprio diritto di rettifica e replica, rispetto agli articoli pubblicati.