www.siciliatv.org

Titolo: Amministrative nell'agrigentino. Tutti i candidati sindaco nei 12 comuni al voto
Data: 18/05/2017
Inserita alle ore: 00:20:00
Questa news è stata letta: 461 volte
News inserita da: Redazione Giornalistica
Fonte: www.siciliatv.org




Sono scaduti ieri i termini per la presentazione delle candidature in vista delle prossime amministrative. Come sappiamo, sono 12 i comuni agrigentini che il prossimo 11 giugno andranno al voto. Ma vediamo chi e quanti sono i candidati alla carica di sindaco.

News: A liste presentate, si contano 36 candidati a sindaco nei 12 comuni dell'agrigentino chiamati al voto il prossimo 11 giugno. Sciacca supera tutti con ben 5 candidati a sindaco.

Oggi l'esame di tutte le liste presentate, l'approvazione, l'eventuale modifica o contestazione.

Ricordiamo i 12 comuni dell'agrigentino che dovranno eleggere il nuovo sindaco e il nuovo organo consiliare: Aragona, Bivona, Campobello di Licata, Casteltermini, Cattolica Eraclea, Comitini, Lampedusa e Linosa, Montallegro, Santa Margherita Belice, Villafranca Sicula, Palma di Montechiaro e Sciacca; per questi ultimi due comuni - che contano più di 15mila abitanti - si voterà con il sistema proporzionale e l'eventuale ballottaggio per l'elezione del sindaco avrà luogo il 25 giugno, per i restanti si adotterà il sistema maggioritario.

Vediamo dunque chi sono i concorrenti alla carica di primo cittadino nei 12 centri chiamati al voto:

Ad Aragona sono quattro i volti che già da tempo hanno iniziato la loro campagna elettorale: l'attuale sindaco uscente Salvatore Parello, l'attuale presidente del consiglio comunale Biagio Bellanca, Giuseppe Pendolino, soggetto noto in passato all'interno della politica aragonese, e Alessandra Graceffa, volto nuovo in politica.

Nella vicina e più piccola Comitini sono due le liste che si contendono il favore dei cittadini: la lista ''Comitini per sempre'' con in testa Nino Contino e la lista ''Uniti per Comitini'' con a capo Giacomo Orlando.

Per quanto riguarda Palma di Montechiaro risale all'altro ieri l'annuncio dell'ex sindaco Pasquale Amato di non ripresentare la propria candidatura per la guida della città. A concorrere quindi per la carica di sindaco sono: Martino Falsone, sostenuto dalla lista del Movimento 5 Stelle; Stefano Castellino, appoggiato dalle liste ''Nuova Palma'', ''Bene Comune'' e ''Riprendiamo il futuro''; infine Rosario Bellanti con le liste ''Ama la tua città'' e ''Udc''.

A Lampedusa e Linosa la corsa è a quattro: all'uscente Giusi Nicolini si aggiungono anche l'ex sindaco Salvatore Martello, l'ex senatrice Angela Maraventano e Filippo Mannino.

Due i candidati per Villafranca Sicula: Domenico Balsamo, lista ''Villafranca Bene Comune'', e Nicolò Cascioferro, lista ''Osiamo per Villafranca Sicula''.

Due i candidati sindaco pure a Bivona: Salvatore Marrone, sostenuto dalla lista ''#CittadiniBivona'', e Milko Cinà, appoggiato dalla lista ''Condividi Bivona''.

Cinque invece sono gli aspiranti primo cittadino a Sciacca: Calogero Bono, attuale presidente del consiglio comunale, con le liste ''Alternativa Popolare'', ''Sciacca al centro'', ''Forza Italia'', ''Progetto Sciacca - Centristi per la Sicilia'' e ''Cantiere popolare''; Domenico Mistretta con la lista ''Movimento 5 Stelle''; Francesca Valenti con le liste ''Pdr-Sicilia Futura'', ''Partito Democratico'', ''Sicilia Democratica - Sciacca Democratica'', ''Uniti per Sciacca'' e ''Nostra Sciacca''; Fabio Termine con le liste ''Mizzica'' e ''Futuro Presente''; infine Stefano Scaduto con la lista ''Servire Sciacca''.

A Casteltermini la sfida è tra Gioacchino Nicastro per la lista ''Costruiamo insieme il nostro futuro'', Arturo Ripepe per la lista ''Per Casteltermini'' e Filippo Pellitteri per il movimento Cinque Stelle.

A Montallegro due gli schieramenti che si contendono la poltrona del sindaco capeggiati da Rina Scalia e Giovanni Cirillo, rispettivamente ex e attuale presidente del consiglio comunale e sostenuti dalle liste ''Per Montallegro'' e ''Progetto per Montallegro''.

A Campobello di Licata il Pd e la lista ''Uniti per Campobello'' sostengono l'uscente Giovanni Picone, ''Insieme si può'' propone Giovanni Gibella come primo cittadino mentre il Movimento 5 Stelle appoggia Giuseppe Sicilia.

A Cattolica Eraclea la sfida sarebbe tra Santino Borsellino, lista civica ''Idee in Comune'', e Giuseppe Giuffrida, lista civica ''Cattolica Eraclea nel Cuore''.

Infine a Santa Margherita Belice sarà una corsa a quattro: l'attuale sindaco uscente Franco Valenti, lista ''Andiamo Avanti'', Pier Paolo Di Prima, Lista ''Io ci sto'', Pasquale Saladino con la lista ''Insieme per S. Margherita Belice'' e Joseph Cacioppo della lista ''Ora Si''.



In breve le news del 12/12/2017

Agrigento. Crollo del costone del viale della Vittoria, rinvio a giudizio per i 5 imputati
Il video

Agrigento. 7 colpi di pistola contro l'auto di un poliziotto, avviate le indagini

Omicidio Miceli. Avviso di conclusione delle indagini per l'accusato
Il video

Naro. Incidente mortale alla diga ''Furore'', eseguiti accertamenti irripetibili. Spunta un terzo indagato
Il video

Scissione interna ad Alternativa Popolare. Alfano: ''Io nel cosiddetto Centrodestra non ci torno più''
Il video

Agrigento, giovedì consiglio comunale. Tra i punti all'o.d.g.: il piano triennale delle opere pubbliche

Agrigento, non rispettosi della differenziata. Multati due trasgressori per un totale di 1.200 euro

Trasporti ferroviari. La Agrigento-Palermo tra le 10 peggiori linee italiane
Il video

Sciacca, inadempienze idriche. Il sindaco Valenti chiede controlli all'ATI. Il coordinamento Titano plaude

Favara. Disparità di trattamento tra le utenze idriche, tra metodo forfettario e consumo reale
Il video

Agrigento, ''Tre aiuole di Natale'', l'iniziativa solidale che coinvolgerà i detenuti

''Venerdì nella Valle'', presentazione del miele Diodoros

Una favarese ad ''Avanti un altro''

News a cura della testata giornalistica "SICILIA TV NOTIZIARIO",
registrata al Tribunale di Agrigento da TELE VIDEO SICILIA FAVARA Soc. Coop.
Iscrizione n.185 del 20 ottobre 1990
Direttore di testata: Calogero Sorce

La redazione resta a disposizione di chiunque voglia aggiungere informazioni o esercitare il proprio diritto di rettifica e replica, rispetto agli articoli pubblicati.