SICILIA TV - News SICILIA TV - News http://www.siciliatv.org/ STV | SICILIA TV NOTIZIARIO del 23/09/2017 Su www.siciliatv.org è online il TG VIDEO ONLINE del 23/09/2017 it Mon, 23 Sept 2017 13:55:00 +0100 Redazione di SICILIA TV NOTIZIARIO <img src="/script/STV_250.jpg" /> http://www.siciliatv.org/tgvideo/videogiornale.asp?tgvideo=20170923.mp4 STV | Stasera e domani, si ricordano i 50anni della Chiesa Evangelica ADI di Favara Stasera e domani, la Chiesa Cristiana Evangelica ADI (Assemblee di Dio in Italia) di Favara ricorda i propri 50 anni dalla sua nascita nella cittadina dell'agnello pasquale. È nata infatti nel 1967 ad opera di credenti cristiani evangelici pentecostali che hanno iniziato a evangelizzare la gente del paese, aprendo anche ''per fede'' un locale di culto. Stasera l'appuntamento è alle ore 19:00 al Teatro San Francesco, con una riunione di culto. Domani, invece, l'appuntamento è alle 20:00 in piazza Cavour. Per le due serate sarà ospite il pastore di Montélier (Francia), Francois Mattina. Saranno visionabili anche delle foto storiche e recenti di particolari momenti vissuti dalla comunità evangelica locale. it sabato, 23 Sept 2017 13:00:53 +0100 Salvatore Sorce <img src="http://static-www.agrigentooggi.it/wp-content/2017/09/21162809/in-alto-i-pastori-succeduti-nel-tempo.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32900 STV | Trovato con 2 chili e mezzo di canapa indiana. Arrestato 23enne È stato sorpreso mentre coltivava canapa indiana. Arrestato dai carabinieri della Compagnia di Cammarata e dai colleghi della Stazione di San Biagio Platani un 23enne del luogo, P.A. queste le iniziali del nome, incensurato. I militari hanno fatto irruzione nel mentre il giovane si trovava nell'appezzamento di terreno. I carabinieri hanno così trovato e sequestrato oltre due chili e mezzo di canapa indiana e arrestato e condotto ai domiciliarti il 23enne. it sabato, 23 Sept 2017 12:36:26 +0100 Angela Sorce <img src="http://www.siciliatv.org/public/foto/carabinieri_con_droga_canapa_indiana_san_biagio.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32899 STV | Questione precari. Nobile: ''Perché in un anno l'A.C. non ha previsto misure a tutela e garanzia dei precari?'' ''Circa un anno fa avevamo scongiurato il dissesto finanziario ma l'amministrazione comunale di Favara, forte dei numeri in consiglio, lo ha proposto e la sua maggioranza approvato''. A parlare è il consigliere comunale Giuseppe Nobile che affronta la problematica precari del Comune. ''Con l'approvazione del dissesto, avevamo più volte chiesto che fine avrebbero fatto i servizi non obbligatori. Tra i vari servizi e contratti in scadenza vi erano anche quelli dei precari. Come prevedibile, a pochi giorni dalla scadenza dei contratti -dice Nobile- l'amministrazione si pone adesso il problema rinnovo; ma perché in un anno di governo non ha previsto delle misure a tutela e garanzia dei precari, così come fatto in altri Comuni? - chiede il consigliere. Negligenza, incapacità e mistificazioni della realtà -continua- hanno portato questa amministrazione a dichiarare il dissesto finanziario come unica soluzione ai tanti problemi che attanagliano un popolo e la città. Credete che questa situazione possa essere più contenibile e controllabile quando centinaia di famiglie si troveranno con un contratto di lavoro sospeso?'' -chiede Nobile. Infine si dice pronto anche ad accompagnare l'amministrazione a Palermo purché si tutelino questi lavoratori e lancia un appello alle diverse forze politiche in corsa alle elezioni regionali affinché mettano come primo punto programmatico la questione precari. it sabato, 23 Sept 2017 12:19:48 +0100 Angela Sorce <img src="/public/foto/Nobile_Giuseppe_cons_com_2013.JPG" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32898 STV | Favara. Problema ''sospensione'' dei lavoratori precari del Comune. Giudice: ''L'A.C. si impegni a trovare una soluzione'' Intanto sulla situazione che stanno vivendo in queste ora i lavoratori precari del Comune di Favara interviene il consigliere comunale Salvatore Giudice. ''Precari mai così precari. Questi lavoratori -dice- sono seriamente preoccupati per il loro incertissimo futuro. Ieri pomeriggio -sostiene Giudice- si è svolto un incontro al Comune. Oggetto della discussione, la disponibilità dei fondi per garantire la continuità lavorativa agli stessi lavoratori. Durante la animata riunione, durata un paio di ore circa, - continua - il sindaco ha comunicato ai presenti che nei prossimi giorni verranno sospesi, in attesa di nuove comunicazioni. Ovviamente -dice Giudice- si scatena un pandemonio con i lavoratori che hanno chiesto al Sindaco e agli assessori presenti, Maida e Rumolo, la proroga dei contratti, così come è avvenuto ad esempio nel Comune di Cefalù. Si deve garantire a questi lavoratori -sostiene Giudice- continuità lavorativa, sono parte integrante e strutturale del Comune di Favara. Far perdere il lavoro a centinaia di persone, in un periodo di profonda crisi economica, sarebbe una seria catastrofe. L'amministrazione vada a Palermo, a Roma, vada dove vuole -conclude Giudice- purché si impegni e faccia il possibile per risolvere urgentemente l'enorme problema''. it sabato, 23 Sept 2017 12:01:04 +0100 Angela Sorce <img src="/public/foto/Giudice_Salvatore_cons_com_Favara_2016.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32897 STV | Favara, carenza di fondi. L'A.C. pensa di sospendere i precari. Stato di agitazione dei circa 270 lavoratori I circa 270 lavoratori precari del Comune di Favara sono in stato di agitazione dopo la ventilata ipotesi di una loro imminente sospensione dal servizio. A deciderlo sarebbe stata la giunta comunale a 5 stelle con in testa il sindaco Anna Alba. Proprio ieri pomeriggio nella stanza della prima cittadina si è svolto un incontro tra i precari del Comune, rappresentanti sindacali e amministrazione durante il quale sarebbe stata annunciata la sospensione di questi lavoratori. Il motivo sarebbe di natura economica, l'impossibilità quindi di coprire i costi della spesa di questi contrattisti. E la colpa di tutto questo, secondo l'amministrazione pentastellata, è dovuta ai minori trasferimenti della Regione, si parla di circa 1.200.000 euro. In assenza di copertura finanziaria, ecco che la giunta Alba sembra scegliere la strada della sospensione. Ma c'è da dire che, ed è quello che poi alla fine sostengono anche gli stessi lavoratori, il Comune di Favara, per decisione dell'attuale amministrazione 5 stelle, ha dichiarato lo scorso 23 novembre il dissesto finanziario del Comune. Dal canto suo la Regione, per non lasciare a casa questi precari, cosa che sarebbe stata alquanto scontata, aveva deciso di garantire ai Comuni in dissesto la copertura al 100% dei costi di questi contrattisti. Quindi il fatto che la Regione possa aver dato minori trasferimenti al Comune non dovrebbe intaccare il capitolo sulle retribuzioni dei 270 lavoratori. Insomma, da un lato l'amministrazione che dà la colpa alla Regione per i minori trasferimenti e decide la sospensione dei precari, dall'altro gli stessi che in campagna elettorale si sentivano rassicurati dall'attuale amministrazione che nulla di spiacevole sarebbe accaduto. Una paventata decisione della giunta comunale di Favara presa in un periodo di avvio di campagna elettorale che porterà tra poco più di un mese, il prossimo 5 novembre, al rinnovo del governo e dell'ARS. Ma c'è chi pensa che l'amministrazione abbia già in mente come poter far fronte alla sospensione e che si muoverà nelle prossime settimane. Vedremo, e ce lo auguriamo per i circa 270 lavoratori del Comune che dopo anni e anni di precariato si trovano ancora una volta a dover affrontare l'ennesima problematica. it sabato, 23 Sept 2017 11:10:33 +0100 Angela Sorce <img src="/public/foto/Municipio_Favara_Piazza_Cavour_palazzo_integrale.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32896 STV | Comitini. Inaugurata la mostra di pittura ''…come in cielo… così in terra'' dell'artista Alberto Crapanzano È stata aperta due giorni fa e rimarrà aperta fino al prossimo 6 ottobre la mostra di pittura dell'artista favarese Alberto Crapanzano dal titolo ''…come in cielo… così in terra''. A ospitare l'evento il Palazzo Bellacera di Comitini. L'evento rientra nell'ambito dell'iniziativa culturale promossa dall'amministrazione comunale, sindaco Nino Contino, e coordinata da Vincenzo Infuso. ''Il titolo della mostra - afferma l'artista - è tratto da una frase del Padre Nostro e vuole essere un invito ad abbandonarsi alla volontà di colui che fece il Creato, rendendosi umili strumenti di pace, amore e fratellanza''. Tra i quadri esposti nella mostra spiccano ''San Francesco d'Assisi'', ''il Cammino di Santiago'', ''L'amante'', '' A Pirrera''. In occasione dell'inaugurazione della mostra è stato anche rivelato un nuovo quadro dal titolo ''La rosa rossa''. La mostra, come detto, rimarrà aperta al pubblico fino al 6 di ottobre e si potrà visitare dalle ore 9.00 alle ore 20.00. it sabato, 23 Sept 2017 11:12:30 +0100 Redazione Giornalistica <img src="http://www.siciliatv.org/public/foto/-2017/quadro_la_rosa_rossa_crapanzano.JPG" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32895 STV | Agrigento. Orari invernali di apertura al pubblico delle biblioteche comunali Cambio di orario per la fruizione della biblioteca comunale di Agrigento ''Franco La Rocca'' e di quelle collegate. La biblioteca direzione ''Franco La Rocca'' adotterà l'orario di apertura al pubblico antimeridiano, dalle ore 8.30 alle ore 13.30, dal lunedì al venerdì; l'orario di apertura pomeridiano andrà alle ore 16.00 alle ore 19.00 il lunedì, il martedì, il giovedì e il venerdì. La biblioteca sezione di Giardina Gallotti sarà aperta al pubblico la mattina dalle ore 10.00 alle ore 13.00, il mercoledì e il giovedì; durante il pomeriggio l'apertura andrà dalle ore 15.00 alle ore 19.00, dal lunedì al giovedì. Questi sono gli orari invernali che saranno adottati a partire dal 25 settembre e che avranno validità fino al prossimo 8 giugno. it sabato, 23 Sept 2017 10:48:29 +0100 Redazione Giornalistica <img src="http://www.sicilia24h.it/wp-content/uploads/2017/09/biblio.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32894 STV | Criticità nella rete stradale agrigentina. La UIL di Agrigento: ''Non è più tempo di nastri, vogliamo concrete risposte'' La segreteria provinciale della UIL di Agrigento si oppone e annuncia la propria assenza alla kermesse del prossimo 25 settembre per l'inaugurazione di 8,5 chilometri della 640 che vanno da Grottarossa al bivio Favarella. La stessa denuncia i tempi biblici per la realizzazione della Agrigento-Caltanissetta, iniziata nel 2009, e che vedrà il completamento, salvo imprevisti, solo 10 anni dopo. Inoltre la UIL Regionale con la Feneal è stata impegnata in una manifestazione a Mezzojuso per scongiurare i licenziamenti di 75 operai edili che già dal giorno 27 sono stati convocati al Centro per l'Impiego di Palermo a causa dei contenziosi in corso sulla SS 189 e nel tratto della SS 621, la Bolognetta-Lercara. La società contraente dell'opera, la Bolognetta Scpa, ha comunicato la riduzione del 50% delle maestranze e la sospensione dei lavori nei tratti oggetto dell'appalto. ''A questo punto non crediamo più che i cantieri ripartiranno - comunicano dalla UIL. Nell'ultimo anno abbiamo sollecitato l'intervento di tutti gli uomini di governo agrigentini e i parlamentari in carica a Roma e a Palermo''. Per la Uil l'unica risposta ricevuta ad oggi è stato il ''constatato menefreghismo''. La UIL chiede infine un incontro con i vertici regionali dell'ANAS sulla criticità della rete provinciale agrigentina di loro competenza. it sabato, 23 Sept 2017 10:35:10 +0100 Redazione Giornalistica <img src="http://www.sicilialive24.it/wp-content/uploads/2016/03/gero-acquisto-foto.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32893 STV | Fermati con a bordo 108 Kg di cavi in rame. Denunciati due canicattinesi Trovati ''con le mani nel sacco'', stavano trasportando circa 108 chili di cavi in rame. A fare la scoperta una pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale di Canicattì, che nella mattinata di ieri ha eseguito un controllo sull'autovettura di due canicattinesi, Z.L., 52 anni, e M.A., 39 anni, già noti alle Forze dell'ordine e con svariati precedenti penali. Il controllo è avvenuto lungo la statale 122, al Km 29. I due erano a bordo di una Ford Focus al momento dell'ispezione da parte degli agenti. Gli oltre 100 chili di cavi in rame, già sfilacciati e secondo gli inquirenti provento di furto, sono stati sequestrati e i due canicattinesi sono stati denunciati all'A.G. per il reato di ricettazione. In seguito al controllo è stato anche sanzionato il conducente, il 52enne, perché risultava non avere mai conseguito la patente di guida. Il veicolo era inoltre sprovvisto di assicurazione, di revisione e risultava essere sottoposto a sequestro amministrativo. it sabato, 23 Sept 2017 10:20:29 +0100 Redazione Giornalistica <img src="http://www.siciliatv.org/public/foto/-2017/cavi_rame_in_auto_polizia_stradale_canicatti_sett_2017.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32892 STV | Licata. Lettera intimidatoria a Brandara, il commissario: ''Ho paura. Non so se continuerò con l'incarico'' ''Rivendico il diritto di essere impaurita''. A parlare è il commissario straordinario del Comune di Licata, l'on. Mariagrazia Brandara, raggiunta appena due giorni fa da una lettera anonima riportante gravi e pesanti minacce. A scatenare l'astio del mittente è la questione abusivismo edilizio, tema ormai fin troppo ricorrente a Licata. Ricordiamo che il commissario, in continuità con il lavoro intrapreso dall'ex sindaco Cambiano fino alla sfiducia dello scorso agosto, aveva chiarito appena insediata che avrebbe continuato con le demolizioni, facendo rispettare la legge. ''Rischiati di toccare le nostre case - recita una delle frasi scritte nella lettera intimidatoria - e ti sgozziamo, ti scanniamo''. La missiva, non disdegnando numerosi insulti e minacce di morte, contiene anche la fotografia di una bara e il riferimento alle residenze dell'onorevole. ''Non mi sono spaventata neanche quando mi hanno diagnosticato un carcinoma - ha affermato Brandara - ma oggi sono impaurita per i risvolti che questa lettera può avere anche sulla serenità della mia famiglia''. ''Non è possibile che della gente, sotto l'anonimato, getti altri individui nella disperazione - continua il commissario. Come ha fatto il sindaco Cambiano prima di me, io sto solo facendo il mio dovere, facendo rispettare le sentenze dello Stato. E le sentenze vanno rispettate. Non è un atto di eroismo, ma solo l'assolvimento al proprio dovere''. Mariagrazia Brandara ci tiene a precisare però che Licata è un centro popolato da gente per bene e che la sua immagine non deve essere deturpata da questi episodi. L'on. Brandara ringrazia le istituzioni - con particolare riferimento al procuratore capo della Repubblica di Agrigento, Luigi Patronaggio, al prefetto Nicola Diomede e al Questore Maurizio Auriemma - per la loro vicinanza espressa immediatamente dopo la notizia dell'atto intimidatorio, ma rimane incerta sul da farsi per il futuro. ''Se dovesse prevalere la paura, - afferma Brandara - rimetterò il mandato al presidente Crocetta che mi è stato molto vicino. Se dovesse prevalere la rabbia per la mancata possibilità di fare emergere la Licata bella, allora continuerò il mio impegno''. Intanto dalla procura di Agrigento è stato aperto in merito un fascicolo d'inchiesta. ''Seguiremo la vicenda - assicura Patronaggio - sia sul fronte investigativo che della sicurezza''. Riguardo alla vicenda si è espresso anche il sindaco di Naro, Calogero Cremona. Lo stesso si è dichiarato basito alla notizia delle intimidazioni a Mariagrazia, anche lei in passato prima cittadina di Naro, e giudica ''codardi e ignoranti'' quanti nell'anonimato vogliono far paura ai rappresentanti delle istituzioni. ''Nel manifestare tutta la mia solidarietà al commissario straordinario Mariagrazia Brandara - conclude Cremona - mi dichiaro sin d'ora disponibile a stare al suo fianco, insieme a tutti gli altri sindaci, per testimoniare l'importanza di essere uniti per far trionfare la legalità e il rispetto delle regole''. A prendere la parola in merito anche la segreteria provinciale del movimento Noi Con Salvini, che esprime solidarietà al commissario Brandara augurando alla stessa un continuo ed eccellente lavoro, e l'unione provinciale del PD. ''Sulla questione delle case abusive di Licata troppi silenzi - scrive il segretario provinciale Giuseppe Zambito - troppi tentennamenti che preoccupano. Se la magistratura fa il suo corso, la politica tutta deve avere il coraggio di assumersi la responsabilità di trovare soluzioni. La scontata solidarietà da sola non basta più''. ''Ci faremo promotori di un'iniziativa per la legalità che veda coinvolti partiti, associazioni, movimenti e cittadini - conclude Zambito - per rigettare insieme ogni forma di intimidazione e ribadire la volontà e l'urgenza di proseguire l'azione di rinnovamento intrapresa a Licata che non merita, per colpa di pochi, di diventare il simbolo della illegalità''. it sabato, 23 Sept 2017 09:59:03 +0100 Redazione Giornalistica <img src="http://www.siciliatv.org/public/foto/Brandara_Maria_Grazia_Consorzio_legalita_2010.JPG" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32891 STV | A meno di 24h sbarchi di migranti a Realmonte, Licata e Cannatello. È emergenza Questo è solo l'ultimo in ordine di tempo avvenuto alle prime ore di questa mattina a Cannatello, ma durante questi ultimi mesi gli ''sbarchi fantasma'' sulle coste dell'agrigentino hanno raggiunto numeri non più controllabili. Proprio ieri uno sbarco alle Pergole di Relamonte con l'arrivo di circa 60 migranti. Giunti sulle nostre coste a bordo di un'imbarcazione di circa 10 metri hanno poi cercato di fuggire ma alcuni, una 30tina circa, sono stati fermati, tra cui anche il presunto scafista che sarebbe stato arrestato. Stanotte altri tre sbarchi fantasma a Licata, fra le spiagge di Poggio di Guardia e La Playa. Ad arrivare circa 70 persone. Una ventina sarebbero state intercettate e fermate. Stamattina altro sbarco, questa volta a Cannatello. Sarebbero circa una 50tina gli stranieri arrivati intorno alle 7.30 a bordo di una piccola imbarcazione per poi dileguarsi tranquillamente, secondo indiscrezioni, tra la via Farag, viale Cannatello e via Magellano. Una situazione che sta certamente allarmando i cittadini ma anche le Forze dell'ordine e la Procura. Il procuratore capo Luigi Patronaggio parlava nei giorni scorsi di ''migrazione pericolosa''. ''I motivi per cui arrivano in Italia -diceva il procuratore di Agrigento- potrebbero non essere solo legati a bisogni economici. Tra loro ci sono persone che non vogliono farsi identificare, gente già espulsa in passato dall'Italia o appena liberata con l'amnistia dalle carceri tunisine o magari che ha preso parte alle rivolte del 2011''. Insomma il procuratore non esclude che tra di loro possano esserci persone legate al terrorismo internazionale. Il dott. Patronaggio ha anche qualche idea su come arrivano questi migranti direttamente sulle nostre coste, ovvero una insospettabile nave madre scambiata come un'imbarcazione impegnata nella pesca. it sabato, 23 Sept 2017 09:50:44 +0100 Angela Sorce <img src="http://www.siciliatv.org/public/foto/-2017/sbarchi_realmonte_Cannatello_sett_2017.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32890 STV | Licata. Lettera intimidatoria al commissario Brandara. ''Non toccare le nostre case, ti sgozziamo'' Dopo le diverse intimidazioni rivolte all'ex sindaco di Licata Angelo Cambiano, dopo la lettera minatoria fatta recapitare nello scorso mese di agosto all'oramai ex procuratore aggiunto di Agrigento Ignazio Fonzo, ieri un'altra lettera con pesanti minacce è giunta questa volta al commissario straordinario del Comune di Licata, l'on. Mariagrazia Brandara. Il riferimento è ancora una volta alle demolizioni delle case abusive di Licata. ''Rischiati di toccare le nostre case e ti sgozziamo, ti scanniamo'', questa una delle frasi scritte nella lettera indirizzata al commissario Brandara, rea di aver chiarito, subito dopo il suo insediamento, che non avrebbe affatto fermato le demolizioni e che avrebbe fatto rispettare la legge. Una lettera piena di insulti, con chiarissimi riferimenti mortali e con tanto di fotografia di una bara. Nella minaccia anche il riferimento a delle residenze dell'on. Brandara, per nulla note all'opinione pubblica. Il chiaro messaggio è quello di non toccare quelle ''case abusive''. Intanto la Procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta dopo la denuncia presentata ieri dal personale del Comune di Licata, l'on. Brandara era infatti fuori sede. Diverse sono le inchieste aperte dalla magistratura sulla questione ''case abusive a Licata''. Anche la Procura di Messina aveva settimane addietro avviato accertamenti dopo le minacce subite dall'attuale procuratore aggiunto di Catania, Ignazio Fonzo, riferite alla sua attività di magistrato anti abusivismo svolta nell'agrigentino. In quella lettera si accusava Fonzo di essere ''cattivo e spregevole'', di ''avere fatto piangere tante famiglie'' con le demolizioni, che sarebbero servite soltanto a ''fargli fare carriera in magistratura''. Infine il mittente auspicava che il Padre Eterno lo ripagasse ''facendo soffrire le pene dell'Inferno'' a lui e alla sua famiglia. Anche la sfiducia dell'ex sindaco Angelo Cambiano sembra essere inquadrata dagli ambienti giudiziari come un atto di sfida verso la legge e la legalità. Come ricorderete, Cambiano durante la sua sindacatura è stato più volte minacciato, finanche sono state incendiate due abitazioni del padre, e ha vissuto sotto scorta. Minacce ricevette nell'aprile 2016 anche la ditta Patriarca di Comiso, incaricata di eseguire i lavori di demolizione delle case abusive. Anche la Procura di Ragusa aprì un'inchiesta. it sabato, 22 Sept 2017 12:03:25 +0100 Angela Sorce <img src="/public/foto/Brandara_Maria_Grazia_Consorzio_legalita_2010.JPG" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32889 STV | ''Siate folli, costruitevi il vostro futuro''. Cerimonia di consegna dei diplomi stamane al liceo King di Favara Attestati, cappelli da diploma e giovani promesse per il futuro. Questi i coinquilini dell'aula magna del liceo Martin Luther King presenti stamane per la cerimonia di consegna dei diplomi per l'anno scolastico 2016-2017. Tanta emozione e gioia per i ragazzi delle classi dell'indirizzo Scientifico e dell'indirizzo Scienze Umane. Dopo 5 anni di impegni e sacrifici - ma anche di soddisfazioni e di crescita sotto la guida dei professori - hanno finalmente concluso gli studi medi superiori, dimostrandosi capaci di tirare fuori le proprie potenzialità. A introdurre l'evento un fiero e orgoglioso dei propri ragazzi dirigente scolastico Salvatore Pirrera, che nel corso degli anni si è tanto impegnato per condurre un istituto capace di sfornare talenti pronti per la vita dopo il periodo scolastico, sia essa universitaria o lavorativa. Uno alla volta, omaggiati dagli applausi degli ormai ex compagni, i diplomati si sono alzati per ricevere gli attestati. Immancabile poi la foto di classe, con diploma e cappello, davanti al busto del simbolo dell'istituto di viale Pietro Nenni, Martin Luther King. Presenti anche alcuni genitori dei protagonisti della mattinata. Menzione speciale per le eccellenze fra le eccellenze che in sede d'esami hanno pienamente convinto la commissione, ottenendo il massimo dei voti, e che stamane hanno ricevuto una targa riconoscimento dalle mani del dirigente Salvatore Pirrera. 100 e lode per Noemi Craparo, Selene Infantino e Roberta Patti. 100 per Simona Casa, Rossella Pullara, Alisia Simone, Ignazio Bacchi, Selene Bello, Giorgia Casatuto, Antonio Piscopo e Alessia Bellavia, non presente alla cerimonia. A organizzare il tutto è stata la commissione di accoglienza, composta dagli instancabili docenti Arianna Vassallo, Angelo Vita, Giusy D'Anna e Giada Attanasio. Completata la consegna dei diplomi, le eccellenze del King, candele alla mano, hanno passato il testimone ai più giovani in rappresentanza delle prime classi. Spetterà adesso a loro compiere lo stesso viaggio, lungo 5 anni, per potere passare nuovamente il testimone. Infine una scena degna del miglior cinema hollywoodiano. Gli ex alunni del King - alla scalinata dell'ingresso dell'istituto - hanno lanciato in aria i propri cappelli, grati per il percorso scolastico iniziato e concluso all'interno di quella scuola. A loro, riprendendo le parole della docente Vassallo e citando Steve Jobs, auguriamo di essere folli per il futuro, rendendolo avvincente e luminoso. it sabato, 22 Sept 2017 11:55:45 +0100 Redazione Giornalistica <img src="http://www.siciliatv.org/public/foto/-2017/Foto_Gruppo_Diplomati_100_Liceo_King_2017.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32888 STV | San Leone, blitz antidroga all'interno di un negozio di frutta e verdura. Arrestati due fratelli Blitz antidroga oggi dei carabinieri della Compagnia di Agrigento e dei militari della Stazione di Montaperto a San Leone. Al termine di attività info-investigativa, svolta con appostamenti e servizi di osservazione, hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio in concorso i fratelli agrigentini F. G. e S. G., rispettivamente di 30 e 29, entrambi commercianti. Appena avuta la certezza che vi fosse presente la sostanza stupefacente, i carabinieri hanno effettuato un blitz all'interno dei locali in uso ai fratelli, adibiti alla vendita di frutta e verdura, rinvenendo nel corso della perquisizione circa un chilo e 450 grammi di ''marijuana'', suddiviso in vari involucri. it sabato, 22 Sept 2017 11:27:42 +0100 Angela Sorce <img src="http://www.grandangoloagrigento.it/wp-content/uploads/2017/09/droga-sequestrata.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32887 STV | Palma di Montechiaro. Rimase ustionato mentre stava accendendo il barbecue. Muore dopo un mese e mezzo Era rimasto gravemente ustionato sul 50% del corpo mentre stava per accendere il barbecue utilizzando dell'alcool. Dopo un mese e mezzo da quel tragico incidente domestico Francesco Schembri, 51enne di Palma di Montechiaro, non ce l'ha fatta. Schembri è morto martedì scorso all'ospedale Cannizzaro di Catania dove si trovava ricoverato dopo il trasferimento disposto dai sanitari dell'ospedale San Giacomo d'Altopasso. Palma di Montechiaro è incredula. ''Siamo sotto choc -ha commentato il sindaco Stefano Castellino. È incredibile quello che è successo. Una vera e propria tragedia''. Schembri lascia una moglie, due figli piccoli e un terzo in arrivo. it sabato, 22 Sept 2017 11:17:01 +0100 Angela Sorce <img src="https://thumbs.dreamstime.com/t/griglia-del-fuoco-del-barbecue-49285544.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32886 STV | Villaseta, Girgenti Acque: ''Parametri dell'acqua rientrati nella norma'' Sarebbero rientrati nella norma i parametri dell'acqua distribuita nella zona di Villaseta. A sostenerlo è Girgenti Acque che comunica che le controanalisi chimico-fisiche e microbiologiche eseguite sui campioni d'acqua prelevati lo scorso 19 settembre in alcuni punti rete hanno evidenziato valori conformi ai dettami normativi. Il sindaco di Agrigento aveva mercoledì scorso emesso ordinanza di divieto per uso potabile dell'acqua in 56 vie di Villaseta. Adesso Girgenti Acque ha già chiesto all'ASP di eseguire i necessari accertamenti al fine di consentire al sindaco di Agrigento la revoca di questa ordinanza. it sabato, 22 Sept 2017 11:02:29 +0100 Angela Sorce <img src="/public/foto/acqua_GIRGENTI_ACQUE.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32885 STV | Scuole e legalità. Il Gruppo Rosario Livatino di Agrigento, del Movimento delle Agende Rosse indice concorso Il Gruppo Rosario Livatino di Agrigento, del Movimento delle Agende Rosse, ha bandito per l'anno scolastico 2017/2018, in collaborazione con il Provveditorato agli studi di Agrigento, un concorso rivolto alle scuole della provincia di ogni ordine e grado sul valore della memoria: scuola e legalità. ''La scuola -dice il coordinatore del Movimento Delle Agende Rosse Gruppo Rosario Livatino di Agrigento, Pietro Sicurelli- ha un compito centrale nel contrasto della criminalità e delle mafie, combattendo la paura e lavorando in funzione di una concreta educazione al rispetto delle regole sociali e delle leggi. Oggi Giovanni Falcone e Paolo Borsellino sono il punto di riferimento di chi crede in una Giustizia che può schiacciare la sopraffazione mafiosa, con i loro clan e i loro affiliati, e che può, sopratutto, sconfiggere la mentalità mafiosa. Cosa abbiamo imparato dalla storia delle stragi? -interroga Sicurelli. L'obiettivo che entrambi gli Enti intendono perseguire è, quindi, quello di sollecitare i giovani a porsi un domanda, quella, cioè, sul significato della memoria e sul valore che essa assume rispetto al ricordo di un momento, di un anno, in particolare, che ha condizionato la storia dell'intero Paese: l'anno 1992, l'anno delle stragi, l'anno -conclude Pietro Sicurelli- che più di ogni altro ci fa capire come noi stessi, padri e figli, siamo gli attori protagonisti della nostra storia''. it sabato, 22 Sept 2017 10:54:37 +0100 Angela Sorce <img src="http://4.bp.blogspot.com/-aFRRB5j-BGY/VPhop8H91aI/AAAAAAAAP-4/xQJtaDeYUGI/s1600/agenda-rossa-borsellino.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32884 STV | Favara. XIX Edizione del Premio Ignazio Buttitta. Sino al 5 novembre la possibilità di presentare gli elaborati Anche quest'anno il centro artistico culturale ''Renato Guttuso'' di Favara, diretto da Lina Urso Gucciardino, indice il Premio di Arte e Cultura dedicato al grande poeta siciliano Ignazio Buttitta, giunto alla XIX Edizione. Il premio si articola nelle seguenti sezioni: poesia in lingua siciliana; libri editi di poesia; saggi di cultura siciliana; cuntu o racconto in lingua siciliana e premio giovani. I concorrenti alle varie sezioni del premio devono inviare i plichi con gli elaborati entro il 5 novembre prossimo al Centro Culturale Renato Guttuso, via Kennedy, 29 92026 Favara (AG). La cerimonia di consegna dei premi ai vincitori avverrà l'8 dicembre prossimo al castello Chiaramonte di Favara. Al vincitore di ogni sezione verrà consegnata una artistica targa con il logo del Premio Buttitta, così pure al secondo e al terzo classificato. Sono previsti tre segnalati, ai quali andranno targhe di riconoscimento. it sabato, 22 Sept 2017 10:45:50 +0100 Angela Sorce <img src="/public/foto/Gucciardino_Lina_Guttuso_maggio_2017.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32883 STV | Arrestato licatese per coltivazione di marijuana È stato arrestato con l'accusa di coltivazione di marijuana il campobellese V. L., di 34 anni. A eseguire l'arresto gli agenti del Commissariato di Licata e della sezione antidroga della Squadra Mobile di Agrigento dopo un blitz effettuato in un terreno di c.da Milici. I poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato 15 grammi di marijuana già essiccata e sei piante della stessa sostanza, per un peso complessivo di oltre 20 chili. Dopo le formalità di rito, il 34enne è stato associato presso la casa circondariale di Agrigento, a disposizione dell'A.G., mentre le risultanze investigative sono state consegnate al Sost. Proc. della Repubblica Carlo Cinque. it sabato, 22 Sept 2017 10:34:56 +0100 Angela Sorce <img src="http://www.canicattiweb.com/wp-content/uploads/2010/10/Marijuana1.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32882 STV | Assunzioni a tempo indeterminato all'Asp di Agrigento. In arrivo cinque nuovi radiologi Assunzioni in vista per cinque dirigenti medici di radiodiagnostica presso l'Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento. Lunedì prossimo, 25 settembre, i radiologi saranno convocati per le procedure d'accettazione. I 5 posti disponibili, inseriti nella vecchia pianta organica e confermati con l'approvazione della nuova, saranno conferiti in questo primo step sulla base di una graduatoria già esistente presso l'Asp agrigentina, relativa a una selezione precedentemente indetta. L'azione è già stata definita con il provvedimento deliberativo numero 79 dello scorso 13 settembre. ''L'atto sottoscritto dal neo commissario Gervasio Venuti - informano dall'ufficio stampa dell'Asp - rappresenta una boccata d'ossigeno nel contrastare le criticità legate a carenze di personale sanitario''. Ciò è stato reso possibile in seguito all'approvazione della dotazione organica decretata dall'Assessorato regionale alla Salute e del piano del fabbisogno triennale 2017/2019. Per completare l'organico, che prevede in totale più di dieci posti di dirigente medico di radiodiagnostica, si procederà, dopo l'attuale scorrimento della graduatoria aziendale ancora valida, attraverso i successivi passaggi che prevedono la stabilizzazione del personale, la mobilità e il concorso pubblico. it sabato, 22 Sept 2017 10:22:14 +0100 Angela Sorce <img src="/public/foto/ASL_1_AGRIGENTO.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32881 STV | Agrigento, festa della Polizia Penitenziaria per i suoi 200 anni di Fondazione La Polizia Penitenziaria ha festeggiato i 200 anni della sua fondazione. Anche ad Agrigento si è svolta una cerimonia presso lo spiazzo interno antistante alla struttura della casa circondariale Petrusa. Presenti le autorità civili e militari della provincia, il Prefetto Nicola Diomede, il sostituto procuratore Carlo Cinque, il sindaco di Agrigento Calogero Firetto, nonché diversi civili che hanno manifestato con la loro presenza gratitudine al Corpo della Polizia Penitenziaria. A dare inizio alla celebrazione la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con il quale ha voluto esprimere gratitudine per il duro lavoro degli agenti e per l'importante ruolo che riveste la Polizia Penitenziaria. A fare gli onori di casa il direttore della casa circondariale Aldo Tiralongo e il commissario capo Giuseppe Lo Faro. Compiti non certo facili quelli svolti da questa Forza di Polizia che vanno dalla gestione delle persone sottoposte ai provvedimenti e misure cautelari al mantenimento dell'ordine pubblico e alle investigazioni, il tutto senza tralasciare i sentimenti, il cuore e la sensibilità di ogni singolo agente, costretto, spesso, a lavorare in condizioni non proprio ottimali. Nel corso della manifestazione sono stati premiati l'assistente capo Antonio Vento, l'ispettore capo Girolamo La Rocca, l'assistente capo Luigi Marchica e l'assistente capo Salvatore Romano, distintisi per le loro qualità in servizio. L'evento è stato allietato infine dagli studenti dell'Istituto Alberghiero Ambrosini di Favara che hanno allestito un degno banchetto. it sabato, 22 Sept 2017 10:19:55 +0100 Angela Sorce <img src="https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/fb/Alfa_159.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32880 STV | Calcio. Ernesto Russello è il nuovo responsabile dell'area tecnica dell' Akragas Città dei Templi Ernesto Russello è il nuovo responsabile dell'area tecnica della Società Akragas Città dei Templi. Per Russello, agrigentino ed ex giocatore dell'Akragas negli anni '90, si tratta dunque di un ritorno nel club biancazzurro come dirigente. Nella stagione 2014/2015, con la promozione dell'Akragas in Lega Pro, aveva ricoperto il ruolo di direttore sportivo. Il nuovo responsabile dell'area tecnica è partito oggi con la squadra per la trasferta di campionato a Caserta. Ernesto Russello sarà presentato alla stampa la prossima settimana. Intanto dalla società comunicano anche il reintegro in prima squadra, con il ruolo di collaboratore dello staff tecnico, di Francesco Nobile, detto ''Ciccio''. Anche Nobile è al seguito della squadra per la partita di sabato sul campo dei rivali. it sabato, 22 Sept 2017 09:36:57 +0100 Redazione Giornalistica <img src="http://3.citynews-agrigentonotizie.stgy.ovh/~media/horizontal-low/51985473910303/ernesto-russello-2.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32879 STV | 27 anni dalla morte del giudice Rosario Livatino, esempio di integrità e amore di giustizia Sono passati ormai 27 anni da quel tragico 21 settembre del 1990 quando, sulla vecchia 640, tra Canicattì e Agrigento, a perdere la vita ucciso dalla mafia fu il giudice Rosario Livatino. Il ''giudice ragazzino'', così venne definito quel magistrato prodigio laureatosi a 23 anni in Giurisprudenza con il massimo dei voti, stava recandosi ad Agrigento per prestare servizio, come ogni giorno, presso il tribunale. Era a bordo della sua Ford Fiesta colore rosso quando il rumore degli spari dei killer pose fine al suo lavoro e alla sua esistenza, troppo scomoda per alcuni. Era un giovane, un ragazzo che per passione di giustizia ha rinunciato a tutto pur di provvedere un futuro migliore alle nuove generazioni. Un modello ancora oggi vivo tra gli onesti cuori dei più grandi e che deve adesso essere tramandato ai giovani. Il suo amore per la giustizia, la sua fede in Dio, questi valori non devono essere persi. Proprio in questi giorni, al fine di commemorare questo e altri giudici, una serie di iniziative sono state organizzate per la ''Settimana della Legalità Giudici Saetta Livatino''. Oggi, alle 10.30, una funzione religiosa in memoria di Rosario Livatino presso la Chiesa San Domenico, a Canicattì. Verso mezzogiorno poi l'omaggio alla stele eretta nel luogo dell'assassinio del ''giudice ragazzino'', danneggiata recentemente da ignoti e risistemata dalla sottosezione dell'Associazione Nazionale Magistrati di Agrigento e dalle associazioni. Gli eventi continueranno nei prossimi giorni, tutto per tramandare le gesta, la vita e i valori di un ragazzo forse troppo maturo per la sua terra. it sabato, 21 Sept 2017 11:50:28 +0100 Redazione Giornalistica <img src="https://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/archive/3/3d/20140407015540%21Giudice_Rosario_Livatino.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32878 STV | 1967-2017. La Chiesa Evangelica Pentecostale ADI di Favara compie 50 anni La Chiesa Cristiana Evangelica ADI (Assemblee di Dio in Italia) di Favara, compie 50 anni dalla sua nascita nella cittadina dell'agnello pasquale. Nasce infatti nel 1967 ad opera di credenti cristiani evangelici pentecostali che hanno iniziato a evangelizzare la gente del paese, aprendo anche ''per fede'' un locale di culto. Ricordando questi eventi, sabato 23 e domenica 24 settembre prossimi saranno celebrati due culti di ringraziamento al Signore. Per l'occasione, sarà allestita anche una mostra fotografica che ritrae alcuni momenti che nel tempo hanno accompagnato la vita comunitaria di questo mezzo secolo. Sabato 23 settembre, alle ore 19:00, sarà il Teatro ''San Francesco'' della Collina Belvedere di Favara ad ospitare i credenti che celebreranno un culto di ringraziamento speciale a Dio. Nel corso della serata ci sarà anche la testimonianza di Vincenzo Cuffaro, il pastore che 50 anni fa sentì in cuore da parte di Dio di annunciare l'evangelo a Favara e di aprire un locale di culto sebbene non ci fosse ancora alcun credente. Come sempre, il culto consisterà in momenti di preghiera, di lode, di adorazione dove al centro c'è la lettura e la meditazione della Bibbia, la parola di Dio. L'appuntamento si ripeterà il giorno seguente, domenica 24 settembre, stavolta in Piazza Cavour, con un culto all'aperto con inizio alle ore 20:00. it sabato, 21 Sept 2017 11:32:54 +0100 Angela Sorce <img src="http://www.siciliatv.org/public/foto/Chiesa_Adi_Favara_pastori_in_50_anni_sett_2017.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32877 STV | Riparato guasto acquedotto Voltano ma a Favara riscontrato altro guasto È stato riparato il guasto riscontrato giorni fa lungo la linea dell'acquedotto Voltano, in c.da Muxarello, che alimenta il partitore ubicato nel comune di Aragona. Riparato il guasto è stata quindi ripristinata la fornitura idrica sia ai comuni di Agrigento e Porto Empedocle sia ad Aragona e Comitini. Favara invece, a causa di un ulteriore guasto riscontrato lungo la linea dell'acquedotto Voltano che alimenta il serbatoio 'Cartesio', in c/da Petrusa, ha subito una momentanea sospensione della fornitura idrica che ha inevitabilmente comportato una variazione della turnazione idrica prevista. I lavori di riparazione sono già in fase conclusiva, e una volta terminati, sarà ripristinata la normale fornitura al comune interessato. Intanto Girgenti Acque comunica che a seguito degli esiti dei campionamenti riscontrati dai tecnici dell'Asp di Agrigento, che hanno evidenzialo un lieve sforamento dei parametri stabiliti dalla legge, sono stati momentaneamente sospesi i servizi di distribuzione limitatamente a quelli provenienti dal serbatoio di Villaseta, ad Agrigento. Ad ogni modo Girgenti Acque precisa che i lavori di ripristino dei parametri microbiologici dell'acqua sono già in corso d'opera, e la risoluzione della criticità avverrà nel minor tempo possibile. it sabato, 21 Sept 2017 11:26:43 +0100 Angela Sorce <img src="/public/foto/acqua_mano_che_raccoglie.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32876 STV | Gela. Domani il conferimento della cittadinanza onoraria per Mario Mettifogo, Nino Miceli e Salvatore Moncada Cittadinanza onoraria al Comune di Gela per il colonnello dei Carabinieri Mario Mettifogo, per il testimone di giustizia Nino Miceli e per l'imprenditore Salvatore Moncada. I tre neo gelesi ad honorem si sono distinti per il loro impegno in città contro la criminalità organizzata. Mettifogo, dal 1989 al 1993, ha retto il Comando del Nucleo Operativo e la Compagnia Territoriale di Gela, in un periodo di particolare attività mafiosa, conducendo proficue indagini anche in relazione al racket delle estorsioni. Miceli, dal canto suo, dal 90' in poi denunciò e fece arrestare 46 estorsori appartenenti a Cosa Nostra e alla Stidda che lo avevano minacciato per avere tangenti sulla sua attività commerciale a Gela. Anche Moncada, nel 2004, fece arrestare in flagranza di reato estorsori di Cosa Nostra che avevano chiesto il pizzo su dei lavori aggiudicati dall'imprenditore. La cerimonia per il conferimento della cittadinanza onoraria avverrà domani, ore 10.30, nell'aula consiliare del Comune di Gela. All'evento, oltre ad amministrazione e consiglio comunale, prenderanno parte anche autorità civili e militari. it sabato, 21 Sept 2017 11:21:47 +0100 Redazione Giornalistica <img src="http://www.comune.gela.cl.it/images/stories/palazzo%202.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32875 STV | Regionali. Il candidato governatore del centrosinistra Micari ieri a Favara: ''Questo paese ha belle realtà e vanno incentivate'' Entra nel vivo la campagna elettorale dei volti protagonisti alle elezioni regionali siciliane del prossimo 5 novembre. Tra questi, figura in rappresentanza del centrosinistra, il candidato governatore Fabrizio Micari che nella giornata di ieri ha svolto una serie di incontri con varie realtà dell'agrigentino. Verso le ore 19.15 Micari ha fatto tappa a Favara. Ad organizzare la serata il locale circolo del PD. Sede dell'incontro è stato Palazzo Cafisi. SiciliaTv è stata presente all'evento, la nostra redazione ha chiesto al candidato governatore qual è la sua visione della realtà favarese e le possibili vie di sviluppo della stessa. Dal territorio favarese l'argomento si è poi spostato su quello provinciale. Nella fattispecie abbiamo chiesto a Micari, in previsione di una sua eventuale vittoria alle prossime regionali, quali sono il suo programma e le sue proposte per la provincia di Agrigento. Lo stesso fa riferimento innanzitutto alle criticità riguardo alla viabilità e all'attivazione di strumenti di incentivazione per le imprese mirati allo sviluppo del lavoro, soprattutto tra i giovani. L'ultima domanda rivolta a Fabrizio Micari è stata un suo punto di vista riguardo agli altri maggiori pretendenti alle regionali. Per quanto riguarda i pentastellati, il candidato del centrosinistra considera ''lacunose'' le loro competenze amministrative anche all'interno del partito stesso, il tutto alla luce della recente sentenza del Tribunale di Palermo con la quale è stata sospesa la validità delle ''regionarie'' dello scorso 4 luglio. Per il centrodestra Micari considera infelici i risultati e le scelte del loro governo locale negli ultimi anni e la riproposizione della loro guida ''molto negativa''. All'incontro non sono mancati esponenti locali e regionali del PD. ''Il Partito Democratico c'è - afferma il locale coordinatore Carmelo Vitello. Siamo scesi in campo''. Vitello infine parla per la sua terra, affermando che a Favara il PD ''avrà un'ottima affermazione''. Nel Tg di oggi le interviste al candidato presidente della Regione Siciliana, Fabrizio Micari, e al locale coordinatore del PD, Carmelo Vitello. it sabato, 21 Sept 2017 10:59:45 +0100 Redazione Giornalistica <img src="http://www.siciliatv.org/public/foto/-2017/Fabrizio_Micari_Intervista_SiciliaTv.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32874 STV | Sport. Nasce una nuova squadra di calcio: l'A.s.d. Atletico Favara Nasce a Favara una nuova squadra di calcio. Si chiama A.s.d. Atletico Favara che parteciperà al campionato di terza categoria che avrà inizio il prossimo 29 ottobre. Sembra esserci molto entusiasmo tra il direttivo, che si mostra compatto, e anche tra i giocatori, alcuni dei quali hanno militato in categorie superiori. Il presidente dell'A.s.d. Atletico Favara è Silvio Chiara, vicepresidente Giuseppe Castronovo, direttore sportivo Sergio Cucchiara. I ragazzi saranno allenati da Carlo Novara. In vista dell'inizio del campionato i ragazzi da lunedì prossimo inizieranno la preparazione con ''l'obiettivo -ci dicono dalla dirigenza- di fare un bel campionato''. L'A.s.d. Atletico Favara ha anche una pagina facebook consultabile per quanti interessati a seguire la squadra. it sabato, 21 Sept 2017 10:47:12 +0100 Angela Sorce <img src="http://www.siciliatv.org/public/foto/A_s_d_atletico_Favara_logo_squadra_calcio_sett_2017.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32873 STV | ''Servì la bellezza e la cultura''. Ieri cerimonia a Favara in ricordo del dipendente comunale Enzo Broccia, ''Il signore del Castello'' Veniva chiamato ''Il signore del Castello'', in quanto lo gestiva e lo amava in maniera impeccabile. Stiamo parlando di Enzo Broccia, l'impiegato comunale favarese responsabile del castello Chiaramontano a cui ieri pomeriggio, a distanza di 10 anni dalla sua morte, famiglia, amici, parenti, amministrazione comunale e comunità hanno voluto ricordarne la persona, purtroppo deceduta prematuramente a causa di una brutta malattia. E quale migliore location per la celebrazione se non lo stesso castello che ancora oggi ci parla di Enzo. Una Sala del Collare gremita di gente lo ha voluto ricordare. Colleghi, amici e le persone che sono state più vicine a Enzo hanno preso la parola per far conoscere e ricordare le qualità dell'uomo. Ma il tutto, a tratti commuovente, non è stato improntato sulla malinconia. Anzi. Non sono mancati aneddoti divertenti che dimostrano come Enzo fosse una persona gioiosa, ironica ma non sarcastica e affabile con tutti, indipendentemente da chi si trovasse di fronte in quel momento. Durante la cerimonia non sono mancati momenti musicali, poesie e in generale l'arte. Sì, perché anche questo faceva parte della vita di Broccia, la costante ricerca del Bello. La stessa moglie, Gabriella Bruccoleri, ha voluto leggere una poesia che suo marito ''le ha insegnato ad amare'', ''una delle più belle - affermava la moglie - che siano mai state scritte''. A omaggiare Enzo anche i suoi figli Marco, che ha consegnato al termine della cerimonia una rosa bianca, il fiore preferito di suo padre, a tutte le donne presenti, e Giovannella che, assente in quanto fuori sede, ha scritto una lettera indirizzata proprio a quell'uomo di cui, a distanza di 10 anni, non ne ha dimenticato l'amore, proiettata davanti ai presenti. Tutto all'interno del castello ieri parlava di Broccia, vuoi gli articoli di giornale e i manifesti che hanno tappezzato il pulpito della Sala del Collare, vuoi la stessa strumentazione, gran parte della quale si trova oggi sul posto grazie a lui. A questi, da adesso in poi, si andrà ad aggiungere anche una targa commemorativa, svelata dall'assessore Attardo, dalla moglie e dal figlio di Enzo, che recita ''Dipendente comunale appassionato ed esemplare, in questo Castello servì la bellezza e la cultura''. Dopo 10 anni Enzo Broccia non c'è più, ieri però c'era parte di lui, c'era la sua famiglia, c'erano i suoi amici e colleghi, c'erano aneddoti su storie e passioni del dipendente comunale. C'era tutto, e questo tutto era dentro il suo castello. it sabato, 21 Sept 2017 10:06:21 +0100 Redazione Giornalistica <img src="http://www.siciliatv.org/public/foto/-2017/Enzo_Broccia_Targa_Famiglia.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32871 STV | ''E luce fu''. Arriva l'illuminazione in un tratto della via Alcantara ed Esa Chimento ''E luce fu''. È questa la frase riaffiorata alla nostra mente dopo la comunicazione dataci nel tardo pomeriggio di ieri dal vicesindaco di Favara Lillo Attardo circa l'attivazione dell'impianto di illuminazione di via Alcantara. A distanza di sei giorni dalla segnalazione dei cittadini, fatta attraverso la nostra emittente, i pali della luce di un tratto di via Alcantara con annesso parcheggio sito in via Esa Chimento hanno iniziato a far luce. Hanno iniziato perché, a quanto pare, da quando sono stati installati, non hanno mai funzionato. Ecco come si presentava la sera via Alcantara: buio fitto e pericolo per automobilisti e pedoni. Le uniche luci che occasionalmente illuminavano la via appartenevano ai fari dei veicoli che passavano di lì. Viva preoccupazione era stata manifestata dai cittadini che ci avevano segnalato la problematica. Letta la segnalazione, l'assessore Attardo ci disse che si sarebbe subito informato della problematica sentendo il rappresentante della ditta Iciel che gestisce la manutenzione dell'illuminazione in città e l'ing. Alberto Avenia. ''A causa delle scarse risorse economiche -ci informava due giorni dopo Attardo- non sono state ancora accese né le luci di via Alcantara né quelle della villa di Giufà. Sono infatti un unico impianto. Ora comportando un aumento di spesa -ci diceva ancora Attardo- bisogna trovare una soluzione che forse riesco a trovare momentaneamente solo per via Alcantara, spero in futuro anche per la villa''. Ed ecco che la soluzione è stata trovata. Finalmente da quel tratto si può passare tranquillamente senza che l'automobilista abbia il terrore di investire qualcuno. Insomma, adesso anche i pedoni possono attraversare quella strada sopra le ''sbiadite'' strisce pedonali avendo la sicurezza di essere visti per tempo dai conducenti dei mezzi in transito. it sabato, 21 Sept 2017 09:52:30 +0100 Angela Sorce <img src="http://www.siciliatv.org/public/foto/Via_Alcantara_Favara_parcheggio_esa_chimento.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32870 STV | Menfi. Stabilimento abusivo con lavoratori in nero e 5 tonnellate di pesce avariato Uno stabilimento di stoccaggio e lavorazione del pesce completamente abusivo, violazioni della normativa sanitaria e cinque dipendenti impiegati a nero. Il tutto è stato ritrovato a Menfi dai finanzieri della compagnia di Sciacca. Da un blitz effettuato dalle Fiamme Gialle, coadiuvate dal personale del dipartimento di prevenzione veterinario di Agrigento, sarebbe emerso come numerosi dipendenti fossero intenti alla lavorazione di prodotti ittici da destinare al mercato locale. Il tutto, secondo la finanza, sarebbe avvenuto in totale assenza di qualsiasi autorizzazione igienico-sanitaria e in violazione di qualsivoglia norma in materia di sicurezza alimentare. Dagli accertamenti condotti sul sito sono stati rilevati anche circa 5 tonnellate di pesce, stoccato e lavorato per la rivendita, in cattivo stato di conservazione e prive di riferimenti sulla loro provenienza. Dalle analisi di laboratorio è stata inoltre riscontrata la presenza del parassita ''Anisakis'', in riferimento al pesce sciabola, che potrebbe ripercuotersi pesantemente sulla salute dei consumatori. L'attività, coordinata dalla Procura della Repubblica di Sciacca, si è conclusa con la denuncia a piede libero del titolare dell'azienda e con il sequestro di oltre 4.700 chili di prodotto ittico. Il titolare dell'attività commerciale dovrà far fronte alle spese per la distruzione dei pesci sequestrati e alle sanzioni per avere impiegato personale non in regola. Per lui inoltre potrebbero scattare sanzioni penali, fino all'arresto per la durata di un anno, e l'ammenda fino a quasi 31mila euro. it sabato, 21 Sept 2017 00:00:01 +0100 Redazione Giornalistica <img src="http://www.siciliatv.org/public/foto/pesce_avariato.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32869 STV | Favara. Da domani e fino al 26 torna il progetto studentesco Project Lab, ospiti 15 ragazzi provenienti da tutta Europa Da domani e fino al 26 settembre Palazzo Cafisi, a Favara, sarà la sede per lo svolgimento del progetto studentesco Project Lab 2017. 15 ragazzi provenienti da tutta Europa saranno ospitati dall'associazione internazionale di studenti universitari AEGEE-Agrigento, ente organizzatore del progetto, in una serie di workshop, tavole rotonde, meeting, conferenze e gruppi di lavoro. Il tutto è finalizzato allo sviluppo di nuove idee nell'ambito delle politiche studentesche europee. AEGEE è una associazione studentesca europea gestita da soli giovani, in gran parte studenti, il cui obiettivo è promuovere la collaborazione e l'integrazione in ambito universitario e internazionale. Al momento conta circa 13.000 soci ed è presente in più di 210 città universitarie in 40 Stati. it sabato, 21 Sept 2017 00:00:01 +0100 Redazione Giornalistica <img src="http://www.siciliatv.org/public/foto/-2017/Project_Lab_2017.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32868 STV | Palma. Furto con scasso nel plesso ''San Giovanni Bosco'', il D.S. D'Orsi: ''È un'offesa all'Istituzione Scolastica'' Furto di computer al plesso ''San Giovanni Bosco'' dell'Istituto ''Cangiamila'' di Palma di Montechiaro. Ignoti avrebbero forzato un'imposta che si affaccia all'esterno della struttura per potere entrare, privando la scuola degli apparecchi informatici e causando atti di vandalismo ad arredi e suppellettili, sia nelle sezioni di scuola dell'infanzia sia nelle classi di scuola primaria e secondaria di primo grado. La finestra usata dai ladri per entrare nel plesso si affaccia in via Carlo Marx, principale via di ingresso a Palma e tratto popolato da intenso traffico automobilistico e pedonale. ''L'atto di criminalità subìto - afferma il D.S. dell'Istituto ''Cangiamila'', Eugenio D'Orsi - oltre al grave danno economico arrecato rappresenta un'offesa all'Istituzione Scolastica, agenzia educativa nel territorio, e priva i nostri alunni di strumenti informatici indispensabili per la didattica innovativa che la scuola offre agli utenti''. Il dirigente auspica che le forze dell'ordine riescano a dare un volto agli ignoti autori del furto, chiedendo al contempo la collaborazione ai residenti nelle zone limitrofe a segnalare, in orari extrascolastici, l'eventuale presenza di persone all'interno dell'edificio scolastico. ''Gli alunni sono stati privati di un giorno di lezione - conclude D'Orsi - e proprio in avvio di un nuovo anno scolastico, di importanti strumenti didattici''. it sabato, 21 Sept 2017 00:00:01 +0100 Redazione Giornalistica <img src="/public/foto/D.Orsi_Eugenio_triste,preoccupato.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32867 STV | Agrigento. Approvato il bilancio di previsione 2017 del Libero Consorzio Entrate pari a circa 43milioni 636mila euro a fronte di spese correnti per circa 48milioni 166mila euro e spese per investimenti corrispondenti a circa 11milioni 126mila euro. Questi sono i ''numeri'' del bilancio di previsione 2017 e del DUP, Documento Unico di Programmazione, del Libero Consorzio Comunale di Agrigento approvati dal Commissario Straordinario Giuseppe Marino. Le spese per gli investimenti - fanno sapere dal Libero Consorzio - sono destinate prevalentemente agli interventi su viabilità interna e infrastrutture stradali, nonché all'edilizia scolastica provinciale e alle scuole superiori del territorio. Per fare ciò è stato utilizzato un avanzo d'amministrazione pari a circa 8milioni 302mila euro. Dall'ente informano anche della presenza di un contributo di finanza pubblica introdotto nella legge di stabilità e richiesto dallo Stato che grava sul bilancio 2017 per oltre 19milioni di euro. ''Questo pesante prelievo forzoso da parte dello Stato - comunicano dall'ex Provincia - riduce notevolmente la capacità di erogare quei servizi che sono assegnati per legge alle ex Province e che riguardano direttamente i cittadini, principalmente l'edilizia scolastica e la viabilità provinciale''. Infine fanno sapere che continua la diminuzione della spesa per il personale. In questo momento l'organico inserito nel DUP risulta composto da 471 dipendenti a tempo indeterminato e 135 a tempo determinato. it sabato, 21 Sept 2017 00:00:01 +0100 Redazione Giornalistica <img src="/public/foto/Palazzo_provincia_Agrigento.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32866 STV | Spacciavano hashish all'interno di un centro di accoglienza di Agrigento. Arrestati 5 extracomunitari Operazione ''Smoke Down'' da parte della Polizia di Stato di Agrigento. Scoperto un giro di droga che si sarebbe protratto all'interno di una casa di accoglienza del capoluogo agrigentino. Protagonisti delle indagini da parte degli agenti gli stessi extracomunitari ospiti della struttura. Dopo i primi accertamenti il personale della Sezione Antidroga della Squadra Mobile, con l'autorizzazione del Sostituto Procuratore Carlo Cinque, ha proceduto all'installazione di alcune telecamere all'interno del centro per rifugiati. Dalle investigazioni sarebbe emerso come numerosi soggetti acquistassero quotidianamente stupefacenti del tipo hashish dagli ospiti del centro. Buona parte dei ''compratori'' sono stati bloccati e controllati dagli agenti dopo l'acquisto, con conseguente ritrovamento e sequestro di svariate decine di dosi di droga. Sono stati identificati decine e decine di ''consumatori'', uomini e donne di Agrigento e provincia. In una occasione gli agenti della Squadra Mobile, diretta da Giovanni Minardi, hanno arrestato una donna di origine nigeriana che trasportava 1.4 chilogrammi di hashish. L'operazione ha consentito di trarre in arresto in totale cinque giovani extracomunitari - quattro gambiani e uno del Sierra Leone - resisi responsabili in concorso, secondo l'accusa, di numerosi episodi di spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo le formalità di rito, i cinque sono stati associati presso la casa circondariale ''Petrusa'' di Agrigento, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. it sabato, 21 Sept 2017 00:00:01 +0100 Redazione Giornalistica <img src="/public/foto/Questura_Ag.jpg" /> http://www.siciliatv.org/sezione_news/news.asp?id=32865