Edizione del 01/11/2007

A cura della redazione giornalistica di Sicilia TV
Direttore Responsabile: Dario Broccio

 


·        NUOVA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE FAVARESE: DUE ORE DEDICATE AD INTERROGAZIONI ED INPERPELLANZE

·        OPERAZIONE PASCIA’: EMESSA LA SENTENZA DAL TRIBUNALE DI AGRIGENTO PER DUE INDAGATI

·        I PENDOLARI DELLA TRATTA FERROVIARIA AGRIGENTO-PALERMO RAGGIUNGONO ALCUNI OBIETTIVI. TRENI PIU’ CAPIENTI E MAGGIORI ATTENZIONI NELLA PULIZIA GIA’ DA SUBITO


Ieri sera, presso il Palazzo di città di Favara, si è svolta una seduta del Consiglio Comunale. Chiamato l’appello dal Presidente del Consiglio, Luca Gargano, è stata dichiarata valida con la presenza di 25 consiglieri su 30. Si è passati subito al primo punto all’ordine del giorno, nomina scrutatori e cioè i Consiglieri Carmelo Sorce, Gaetano Cibella e Carmelo Fanara. Un punto che è stato subito approvato all’unanimità. Passando invece al secondo punto all’ordine del giorno, approvazione verbali sedute precedenti, si sono immediatamente riscontrati alcuni problemi, quando il Consigliere Cibella, ha chiesto se i verbali erano tutti presenti, domanda che ha avuto una risposta negativa. Ha chiesto successivamente di prendere parola, il Sindaco Domenico Russello, invitando i consiglieri ad approvare il secondo punto, altrimenti sarebbe stato impossibile proseguire i lavori in tale seduta. Russello ha chiesto inoltre di  fare un elenco approvando quindi tutti i verbali presenti. Si prosegue perciò alla lettura degli oggetti dei verbali e alla votazione degli stessi. Quest’ultimi sono stati approvati all’unanimità con 27 voti su 27. Il Presidente del Consiglio, ha chiesto di passare al terzo punto all’ordine del giorno, ma il Diessino Giovanni Mossuto, si è trovato in disaccordo, invitando il Presidente ad esaminare il settimo punto, interrogazioni ed interpellanze, che di solito come ha affermato Mossuto viene citato sempre all’ultimo, quando per la sua importanza dovrebbe essere analizzato fra i primi. Il Presidente Gargano ha accolto la richiesta del Consigliere Mossuto, chiedendo a tutti gli altri consiglieri di approvare il prelievo del settimo punto. Punto che è stato approvato con 18 voti favorevoli, 8 contrari e un astenuto. La prima interrogazione, rivolta al Sindaco e all’Assessore Pietro Montalto, ha riguardato il problema dei rifiuti solidi urbani e principalmente la scarsa presenza in paese di cassonetti. In risposta a tale interrogazione è intervenuto l’Assessore Montalto, rispondendo che su questo problema ha lavorato tanto, convocando insieme al Sindaco diverse conferenze di servizio per riuscire a risolvere il problema, inoltre, ha continuato Montalto, in paese stanno per arrivare a breve altri cassonetti. In risposta all’Assessore Montalto, il Consigliere Calogero Castronovo, che si ritiene insoddisfatto dalla risposta avuta dall’Assessore. Castronovo ha continuato il suo discorso augurandosi che la collocazione dei cassonetti arrivi nel più breve tempo possibile, perché è un problema molto sentito dai cittadini. Chiusa questa interrogazione, si passa a quella richiesta dal Consigliere Giovanni Mossuto sull’edilizia privata, sulla carenza del personale e sui tempi burocratici che un cittadino deve aspettare per ottenere un certificato di destinazione urbanistica. A questa interrogazione, risponde l’Assessore Montalto, affermando che proprio nel giorno in cui Mossuto ha inviato l’interrogazione erano arrivati, presso gli uffici i computer, precedentemente rubati e per quanto riguardasse la carenza del personale, l’amministrazione Russello sta intervenendo per risolvere il problema dato che sin dall’inizio si è trovata davanti una situazione gia disagiata. Alle parole dell’Assessore, il Sindaco ha voluto aggiungere che fin adesso non si è permesso di tagliare il personale e al momento del suo insediamento aveva trovato tutto così. Il problema c’era, ha affermato Russello e ce ne siamo fatti carico. Il Sindaco ha concluso il suo discorso, sostenendo che il Consigliere Mossuto ha dichiarato il falso, perché non è assolutamente vero che ci vogliono mesi per avere un certificato di destinazione urbanistica. Mossuto risponde al Sindaco confermando che più di un cittadino ha presentato la richiesta tre mesi fa e ancora nonostante sia passato tutto questo tempo non ha ottenuto niente. Dopo questa interrogazione, si passa a quella del Consigliere Santo Pitruzzella sulla vertenza della carenza d’aqua. Nell’intervento fatto dal Sindaco in risposta al consigliere Pitruzzella, è emerso che il problema deriva dal Voltano che come afferma il Sindaco Russello, non assicura la quantità dovuta. Apprendendo ciò, il consigliere Pitruzzella, risponde dicendo che l’interrogazione allora bisognerebbe farla direttamente al Voltano. Un altro argomento scottante è stato affrontato nella seduta di ieri sera. Il pagamento della Tarsu. Il Sindaco a tal proposito, ha risposta che si sta adoperando per la soluzione della questione e che fino a ieri mattina l’amministrazione ha lavorato per questo problema che tocca le tasche dei cittadini. È voluto intervenire dopo la risposta del Sindaco, il consigliere comunale, Carmelo Vassallo Todaro, affermando che su queste problematiche non si può essere divisi, anzi, lavorare insieme, affinchè tali vertenze vengano risolte al più presto. Vassallo Todaro, inoltre, ha voluto fare una proposta al Sindaco e cioè se si potesse sospendere una delle tre rate e in seguito, in serie di variazione di bilancio se l’amministrazione lo presentasse come riduzione della tassa 2007 si potrebbe approvare e dare un po’ di sollievo ai cittadini, specialmente a quelli meno agiati. In seguito è stata fatta un’altra interrogazione al Sindaco da parte del Consigliere Mossuto, sul perché dei  trasferimenti degli uffici in Piazza Don Giustino, dopo che la precedente amministrazione si era già insediata nel Palazzo di città sito in Piazza Cavour. Il Sindaco, ha risposto a questa interrogazione, affermando che il motivo di tale decisone è scaturito dal completamento delle opere nel Palazzo Amendola, perché ancora non era stato completato il collaudo statico dei valori e che occorreva procedere al recupero degli affreschi presenti nel Palazzo di Piazza Cavour. Inoltre il Sindaco ha concluso il suo discorso, dichiarando che in quella sede era da solo e non poteva certamente amministrare come sta facendo ora con l’aiuto di tutti i funzionari. Mossuto chiedendo di nuovo un intervento, si è rivolto al Sindaco dicendo che i cittadini aspettano il trasferimento in Piazza cavour al più presto. Sempre il Consigliere Mossuto, dopo tale intervento ha chiesto al Presidente Gargano il numero legale, 17 presenti su 30 la seduta è ancora valida, Gargano annuncia di voler passare al quarto punto all’ordine del giorno, ma il consigliere Signorino Gelo, chiede il prelievo del quinto punto, adozione modifica all’art. 9 del Regolamento Edilizio Comunale. Si passa alla votazione di tale prelievo, i presenti in aula sono 12, la seduta viene dichiarata non valida per mancanza di numero legale. Il Presidente del Consiglio, prende la decisone di rinviarla ad un’ora e cioè alle ore 22.15. Passata l’ora si è ripetutamente riscontrata la mancanza del numero legale e la seduta è stata rinviata a stasera.


A breve, a Favara, arriveranno i nuovi cassonetti della spazzatura. I cassonetti verranno distribuiti nelle varie zone della città per evitare finalmente l’indecoroso spettacolo che tutti passeggiando per le vie cittadine possono osservare. Inoltre i cittadini, saranno invitati a rispettare gli orari per gettare i rifiuti. In particolare il rispetto di questa norma verrà controllato dai Vigili Urbani di Favara, alla guida del Comandante Salvatore Amico. Gli uomini di Amico, in borghese vigileranno per far rispettare gli orari, qualora qualcuno trasgredisse tale regola, verrà punito con delle multe molto salate. Inoltre nelle vicinanze dei cassonetti saranno installati delle telecamere in azione 24 su 24.


Buone notizie per i pendolari della tratta ferroviaria Agrigento-Palermo. La manifestazione spontanea di 2 venerdì fa che ha portato i pendolari a bloccare i treni perché impossibilitati a salire sui convogli per l’elevato numero di passeggeri,  ha fatto si che gli stessi viaggiatori potessero avere un incontro ufficiale con i responsabili regionali di Trenitalia. La riunione durata quasi 3 ore, si è svolta ieri sera al Castello Chiaramonte di Favara. Al tavolo d’incontro erano seduti due rappresenti dei pendolari, Fabio Lo Sciuto, Responsabile Commissione Direzione Sicilia; Stefano Carollo, Direttore del Trasporto Regione Sicilia, e Franco Mignosi, Responsabile del Programma delle offerte di Trenitalia. Alla riunione si è unito anche il sindaco di Favara, Domenico Russello. Seduto tra la schiera dei pendolari c’era anche il Responsabile delle relazioni con i Media di Trenitalia, il dott. Leonardo Cordone. Diversi i problemi esposti dai pendolari. Primi tra tutti, l’annoso e gravissimo problema del superaffollamento di viaggiatori sui treni in certi giorni della settimana, accompagnato dall’assoluta mancanza di pulizia e di igiene sui treni e nei bagni. Dall’incontro è scaturito quanto segue: I treni accusati di superaffollamento ossia, quelli del venerdì e del giovedì, delle ore 12.45, 13.45, 14.45, in partenza da Palermo, già sostituiti dopo la manifestazione spontanea continueranno ad essere utilizzati (seppur con sforzo da parte di Trenitalia) fino al nuovo orario invernale che sarà emanato il 9 dicembre prossimo. Dal 9 dicembre prossimo per ottenere stabilità sulla presenza dei treni, ci saranno dei cambiamenti. Il Minuetto delle 13.45 Palermo-Agrigento sarà sostituito dai vagoni del treno che attualmente parte da Palermo alle 14.00 (che di fatto verrà soppresso). Il Treno delle 14.00, secondo Trenitalia non effettuando tutte le fermate di cui i pendolari necessitano, e viaggiando con un numero di passeggeri molto inferiore alle potenzialità, visto l’elevato numero di carrozze è più utile sia spostato di orario. Il minuetto delle 13.45, per così dire risparmiato, andrà ad essere aggiunto a quello che parte un ora dopo, alle 14.45. Per quanto riguarda i sedili dei vagoni adesso utilizzati nella tratta interessata,  sedili letteralmente sudici, Trenitalia ha pensato di rivestirli con delle coperture facilmente sostituibili all’occorrenza. Per quanto riguarda la pulizia dei Treni e dei bagni, i dirigenti di Trenitalia, riconoscono che questo è un problema esistente ma particolarmente difficile da risolvere. Qualche tempo fa, a detta proprio del Dirigente Carollo, gli incaricati al controllo della pulizia sui treni della tratta Agrigento-Palermo, sono stati allontanati dall’incarico “perché non facevano il loro dovere”. Non saranno soppressi i treni delle 4.45 da Agrigento e quello delle 20.15 da Palermo a rischio soppressione fino all’altro ieri, martedì scorso. Sarà istituito un Comitato dei pendolari della provincia di Agrigento che a nome della categoria, saranno chiamati ad esprimere i loro giudizi e a comunicare i problemi. Il Comitato, a detta del dottor Cordone, sarà chiamato anche ad esprimere giudizio, come accade con qualche altra provincia siciliana, circa le proposte di variazione degli orari dei treni da mettere in vigore. Al Comitato ha chiesto di aderire anche il Sindaco di Favara Domenico Russello, che ha proposto l’idea di chiedere ai colleghi sindaci dei comuni interessati dalla tratta ferroviaria Agrigento-Palermo, di far parte del Comitato. Russello si è anche impegnato a chiedere al Presidente della Regione Cuffaro e al Presidente della Provincia Fontana, di essere presenti alle prossime riunioni tra  pendolari della provincia di Agrigento e Trenitalia.


Il Sindaco di Favara, Domenico Russello e il Progettista del Progetto ORTUS, Giacomo Sorce, hanno rilasciato delle interviste ai nostri microfoni, affermando che a breve verranno illustrati ai cittadini favaresi, tramite delle immagini tridimensionali, tutti i lavoro e le modifiche  che verranno effettuate nella vasta area della zona degli orti di Favara.


 Domani, per la celebrazione commemorativa del due novembre, avrà il seguente programma: alle ore 9.00 deposizione corona ai caduti in guerra, in Piazza Cavour, alle 10.00 deposizione corona cimitero Fontana degli Angeli e Santa Messa, alle 11.30 deposizione corona Milite Ignoto al cimitero Piana Traversa, alle 12.00 Santa Messa. Per il 4 di Novembre, invece, alle ore 9.00 deposizione fiori nella chiesa Madre e nella casa di Calogero Marrone, nella via Vittorio Emanuele, alle 9.30 deposizione corona d’alloro al monumento dei caduti in guerra in Piazza Cavour e alle 10.00 la celebrazione della Santa Messa nella chiesa Madre di Favara. A comunicarlo il Sindaco di Favara Domenico Russello.


Ieri, intorno alle ore 15.30, una pattuglia della Polizia Provinciale, a seguito di un normale controllo sul territorio, ha individuato circa dieci extracomunitari, che percorrevano la SP 12 in direzione di Naro. Alcuni immigrati alla vista della pattuglia sono riusciti a fuggire 5 però sono stati bloccati. Intorno alle ore 18.00, presso il Comando si è proceduto all’identificazione dei 5 uomini. Dopo i procedimenti di rito, gli extracomunitari, sono stati trasportati presso l’Ufficio Immigrazione per essere condotti, a cura della Polizia di Stato, presso il Centro accoglienza Pian del Lago di Caltanissetta.


È stata emessa una sentenza per il processo denominato “Pascià” dal Tribunale di Agrigento. L’operazione effettuata dalla Guardia di Finanza era avvenuta contro una presunta associazione a delinquere. È stato giudicato con il rito abbreviato e condannato Giacinto Trupiano, 28 anni, di Agrigento, a 3 anni di reclusione. Trupiano è stato assolto dal reato di estorsione e condannato per il favoreggiamento all’immigrazione clandestina. Per lo stesso reato e’ stato inflitto un anno di reclusione al tunisino Abdelaziz Mahfoudi, 32 anni. Gli altri indagati dell’inchiesta sono ancora sotto processo ordinario.


Denunciato un castrofilippese dai Carabinieri della locale tenenza per ricettazione. Il nome del denunciato è Gaetano Ragaccio di 42 anni. Nel corso di una perquisizione all’interno della sua abitazione i militari hanno trovato 54 metri di cavi in rame marcati Enel. Probabilmente si tratta della refurtiva di un furto di cavi di energia elettrica avvenuto nei giorni scorsi in paese e che aveva lasciato al buio l’intero quartiere di “Fontanapazza”.


Una motovedetta della Polizia, sulle coste di Siracusa, ha ritrovato il cadavere di un clandestino. L’immigrato potrebbe essere l’undicesima vittima dello sbarco avvenuto la scorsa domenica.


Un autotrasportatore di Grotte G.C di 47 anni raggiunge la caserma per denunciare il furto del suo fucile ma viene denunciato per omessa custodia di armi. E’ questo quanto accaduto a Grotte. I carabinieri hanno denunciato l’uomo perché l’arma così come prevede la legge non era custodita in un armadio blindato.


Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio organizzati dal Comando provinciale di Messina a difesa degli interessi economico-finanziari, i militari della tenenza di Sant’Agata di Militello, al comando del Ten. Ambra Cilibrasi, ufficiale donna che da alcuni giorni ha assunto il comando della Tenenza della Guardia di finanza hanno tratto in arresto  un extracomunitario 28enne, sprovvisto di permesso di soggiorno e di documento di riconoscimento, nei confronti del quale risultava emesso decreto di espulsione da parte del prefetto di Messina in datata 26 febbraio 2007.Inoltre,lo stesso reparto ha chiuso per tre giorni, due attività commerciali site in Rocca di Caprileone e gestite da operatori di etnia cinese, per mancata emissione di scontrini fiscali.


I lavori dell'Assemblea regionale siciliana sono stati rinviati dal presidente di turno Raffaele Stancanelli a giovedì 8 novembre 2007 alle ore 10.30 per proseguire l'esame degli articoli del disegno di legge sugli interventi in sostegno dell'attività sportiva del golf. L'aggiornamento dei lavori d'Aula è stato annunciato dopo che per la seconda volta era stato verificato –su richiesta dei gruppi di opposizione- che l'Assemblea non era in numero legale.


Sono stati aggiudicati i lavori di illuminazione provvisoria dell'autostrada Siracusa-Gela. "E’ un passo avanti fondamentale, il traguardo raggiunto per il quale abbiamo lavorato in questi pochi mesi che sono intercorsi dall'insediamento di questo consiglio di amministrazione ai vertici del Consorzio per le Autostrade Siciliane". Ad affermarlo il presidente del Consorzio Autostrade Siciliane Nino Minardo.


Grande soddisfazione esprime il Sindaco Zambuto per l’approvazione unanime da parte del Consiglio Comunale del “Regolamento sulla disciplina dei contratti di sponsorizzazione e degli accordi di collaborazione”. Al Consiglio Comunale va il plauso dell’Amministrazione attiva per essersi reso interprete della necessità di utilizzare strumenti innovativi che attraverso l’intervento dei privati mirano a migliorare la qualità dei servizi.


Domani, 2 novembre, in occasione della ricorrenza dei defunti, sarà celebrata una Santa Messa al cimitero di Piana Gatta di Agrigento. La celebrazione alle ore 10.00 da Padre Fraccica.


Come ogni anno si ripete,  il 2 novembre, la commemorazione dei defunti. Grande festa per chi vende fiori e materiali cimiteriali. E proprio in questo periodo si registra un aumento incontrollato dei prezzi. Anche a Favara come in altre parti d’Italia gli acquirenti si precipitano dal fioraio di fiducia o in una qualsiasi bancarella per accaparrarsi  un bel mazzo di fiori o una composizione floreale. E come ogni anno in questo periodo i consumatori lamentano un aumento spropositato del prodotto  in genere di 5-6 euro. Dopo i garofani e le rose, i crisantemi sono i fiori più coltivati in Italia dove è presente una ampia gamma di offerte diverse per forma, colore, grandezza e soprattutto prezzo, tra le quali è possibile scegliere facendo buoni affari e senza cadere nelle trappole del mercato. L’acquisto all’ultimo minuto consente di guadagnare tempo, ma - sottolinea la Coldiretti - risulta certamente più costoso e limitato nella possibilità di scelta, mentre quello programmato consente di risparmiare con un dono personalizzato. I prezzi di vendita per i fiori recisi - riferisce la Coldiretti - variano da 1,5 euro a 4 euro a più di dieci euro se si tratta di un vaso, mantenendo inalterato il significato della tradizionale offerta. Fiore emblema della ricorrenza il crisantemo, anche se quest’anno sembra essere di tendenza, se così possiamo dire, l’orchidea. In base ai risultati dell’ultimo censimento dell’agricoltura in Italia - prosegue la Coldiretti - risultano attive 33.181 aziende florovivaistiche per una superficie coltivata di 38.541 ettari; il 48% di queste aziende si dedicano alla floricoltura, il 43% al vivaismo e solo il 9% a entrambe le attività, mentre i fiori più coltivati in Italia sono nell’ordine i garofani, le rose, i crisantemi, le gerbere e gli anemoni.


Ancora pochi giorni di attesa per i tanti bambini agrigentini, che aspettano la festività del 2 novembre, commemorazione dei defunti, per aprire i regali che nella maggior parte dei casi sono giocattoli accompagnati dai dolcetti tipici come la frutta martorana o i cosiddetti “Pupi di Zuccaru”. Nonostante quindi, il caro-vita, i genitori non rinunciano a far trovare la mattina del 2 novembre i doni ai propri figli. Il dilemma quest’anno è fra un regalo sicuro a caro prezzo oppure scegliere un regalo economico ma senza garanzie. Si è sentito parlare tanto di giocattoli non sicuri e che avvolte hanno messo in seri rischi la vita di alcuni bambini. Per tali motivi, da alcune indagini fatte in giro per la città, abbiamo potuto costatare che quest’anno i genitori hanno deciso di scegliere i regali per i propri figli in un negozio di giocattoli di marca, magari badando ai prezzi, spendendo in media 20 euro per regalo, ma evitando di acquistare giochi, ad esempio nei negozi di cinesi senza il marchio CE. Attenzione dunque alla scelta dell’articolo, badate che il vostro prodotto sia con il marchio Ce, un marchio che garantisce la sicurezza del giocattolo, sia per la costruzione dello stesso che per la qualità del materiale. I giocattoli preferiti quest’anno dalla maggior parte dei bambini sono per le femminucce, Barbie, Ciccio Bello e Winx, mentre per i maschietti, Dragon Ball, Gurmiti e i Pawer Rangers.


E’ in crescita il mondo delle imprese siciliane. La vitalità è confermata anche se, in relazione all’andamento nazionale, le piccole imprese, in particolare quelle individuali, continuano a morire. E’ quanto emerge dai dati di Unioncamere sulla base di Movimprese, la rilevazione trimestrale condotta sul Registro delle Imprese da Infocamere, la società consortile di informatica delle Camere di Commercio italiane. La dura selezione avviene per effetto dei processi di globalizzazione dei mercati, che colpiscono le imprese più piccole e lontane geograficamente dal resto d’Europa. Il fenomeno della mortalità delle imprese è infatti prevalentemente localizzato al sud.


Hanno avuto inizio lo scorso Ottobre ad Aragona gli incontri del  Forum Giovanile .Programmate ogni primo venerdì del mese dall’Assessorato alle politiche giovanili, si prefiggono come obiettivo il coinvolgimento e la partecipazione dei giovani nell’ attività amministrativa del paese. Attività prioritarie del Forum saranno la Promozione di progetti, attività ed iniziative inerenti i giovani; la promozione di dibattiti, ricerche ed incontri;l’attivazione di iniziative per un miglior utilizzo del tempo libero; la raccolta di informazioni nei settori di interesse giovanile con ricerche autonome.


Stasera a mezzanotte e mezza in onda su Italia 1 nel programma  Talent1, un favarese Guido Ruggiero di 26 anni. Il ragazzo si esibirà nella categoria ballo gravandosi di questa importante opportunità a cui tutti i giovani e meno giovani aspirano. Grazie alla sua tenacia Guido riuscirà a raggiungere ottimi risultati classificandosi 2° nella sua categoria con 380 voti.


  I segni nella  Valle “- Corso di formazione per guide turistiche sorde. Questo il tema della conferenza che si terrà Lunedì 5 Novembre alle ore 10.00 presso la sede dell’Assessorato Provinciale al turismo in Via Esseneto ad Agrigento.


Le previsioni del tempo per domani venerdì 2 novembre. Nubi sparse sulla nostra regione, in provincia cielo coperto con possibili schiarite durante la giornata. Temperature minime a 13 gradi le massime a 19. modesto vento e mari mossi. Tutte le informazioni in tempo reale sulle condizioni meteo dei prossimi giorni sul nostro portale www.siciliatv.org

 

 

Fine di questa edizione di SICILIA TV NOTIZIARIO

Visiona un altro tg

Pubblicità

Stampa

Home

 

© 2000 Sicilia TV - E-Mail: info@siciliatv.org
C.da Sant'Anna - 92026 FAVARA (AG)
Tel. - Fax +39.09
22.32709

 

Le edizioni del Notiziario sono curate dalla redazione giornalistica di Sicilia TV